Dubito ergo sum

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Dubito ergo sum

Messaggio Da Fast il Dom Gen 24 2010, 11:32

Certo che se uno legge "Il Fatto", si fa una cultura politica su Micromedia, se ha come "Magister Vitae" personaggini come DiPietro/Santoro/Travaglio dubbi su chi veramente sia il Berlusconi non può averne. E'il più grande delinquente mai apparso sulla scena politica ed economica Italiana e forse mondiale.
E' il capo della mafia, od almeno il suo referente economico/finanziario, è un Hitler peggiorato, un Mussolini più cattivo.
Però io , come molti altri, sono un uomo pieno di dubbi: ed allora cerco di capire con gli strumenti che ho a disposizione.
E analizzo: 16 anni di processi, decine di inchieste, centinaia di ore di udienze, migliaia di faldoni giudiziari, milioni di € spesi, zero risultati.
Il tutto a partire da quando il Cavaliere decise di portare avanti un progetto politico alternativo alla sinistra.
Qualche dubbio che una parte della Magistratura sia politicamente affine alla sinistra e cerchi di surrogare con l'azione giudiziaria l'incapacita politica dei soci mi viene.
Sento che si grida all'occupazione "manu militari" del'informazione stampata e televisiva poi leggo che il buon Garmberti, presidente RAi voluto dalla sinistra, negli USA dice pubblicamente ciò che in Italia è scandaloso dire: "La RAI è libera , anzi la maggior parte delle trasmissioni sono antigovernative": accendo le reti private da LA7 ai canali Mediaset a Sky e mi rendo conto che trasmissioni politiche ProCav sono inesistenti e che non esista comico o comicastro che non abbia un canovaccio antisilvio nel repertorio.
Ed allora qualche dubbio mi viene.
Mi si presenta come grandi moralizzatori un signore come DiPietro, un pennaiolo come Travaglio un giornalista come Santoro e poi scopro che il fustigatore di costumi Santoro, la vittima dell'epurazione Santoro ha non solo goduto di qualche miliardo del grande delinquente(concorso esterno?)ma ha anche subito un esilio nel Parlamento europeo con la magra consolazione di circa 25000€ mensili, dove si è distinto per l'assoluta mancanza di ogni iniziativa politica ma ha anche sempre avuto legami "sentimentali" con le vallette , o meglio collaboratrici, che si poneva al fianco.
Abuso di posizione dominante? Malcostume? Cuore sentimentalmente vagabondo? Incapacità di dominare i sensi?
Tutto molto comprensibile: ma il dubbio che non sia lui a poter far prediche mi viene.
E se Travaglio truffa, parola di Veltri, i suoi ex soci e sodali sui diritti di autore; non ha altro merito se non quello di essere antiberlusconiano, vive di rendita su meriti non suoi. Il dubbio che sia un pupazzo mi viene, e non posso dar credito ad un pupazzo.
E "last but not least" il buon DiPietro: lavoratore in odore di spia, poliziotto più volte trasferito non certo per meriti,avvocato che tradiva i clienti e per questo sospeso dall'Ordine, vincitore di un concorso in magistratura grazie alla "pietà" della commissione esaminatrice, giudice capace solo di usare la violenza dell'arresto come metodo di indagine, politico grazie ai voti degli ex comunisti , ministri incompetente, capopolo irresponsabile.
Seguire un simile personaggio? Il dubbio che sia peggio la cura della malattia mi viene
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum