Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da Mario Giardini il Gio Set 25 2008, 21:59



HERETICAL THOUGHTS ABOUT SCIENCE AND SOCIETY
Freeman Dyson

Nel mondo moderno, scienza e società spesso interagiscono in modo perverso. Viviamo in una società tecnologica, e la tecnologia è causa di problemi politici. I politici e la pubblica opinione si aspettano che la scienza fornisca soluzioni ai problemi. Gli esperti scientifici sono pagati per fornire risposte e soluzioni. Il pubblico non sa cosa fare di uno scienziato che ammette: “Scusate, ma non lo sappiamo”. Il pubblico preferisce ascoltare “scienziati” che forniscono risposte rassicuranti alle molte domande del mondo moderno, e che fanno previsioni di ciò che accadrà come risultato delle attività umane. Così può accadere che gli esperti quando parlano pubblicamente su questioni politicamente controverse, tendono a parlare più chiaramente di quanto pensino. Fanno, appunto, previsioni sul futuro, e finiscono con il credere nelle proprie previsioni. Le loro previsioni diventano dogmi che essi stessi poi non mettono in discussione. Il pubblico è poi portato a credere che i dogmi scientifici di moda sono veri, ma può capitare che siano sbagliati. Ecco perché gli eretici che mettono in dubbio i dogmi sono necessari.

Come scienziato, non ho molta fede nelle previsioni. La scienza è imprevedibilità organizzata. I migliori scienziati sono quelli che preparano sperimenti che siano il più imprevedibili possibile, e poi sperimentano per vedere che cosa accade. Potreste affermare che se qualcosa è prevedibile, allora questo qualcosa non è scienza. Quando faccio previsioni, non parlo da scienziato. Parlo come un romanziere, e le mie previsioni sono fantascienza, invece di scienza. E’ noto che gli scrittori di fantascienza fanno previsioni notoriamente imprecise. Il loro scopo è quello di immaginare cosa potrebbe accadere piuttosto che descrivere ciò che accadrà. Vi racconterò delle “storie” che sfidano i dogmi prevalenti della nostra epoca. Essi possono essere giusti, ma è comunque necessario metterli in dubbio. Io sono orgoglioso di essere un eretico. Il mondo ha bisogno di eretici che sfidano l’ortodossia prevalente. Poiché sono un eretico, sono abituato a essere in minoranza. Se dovessi convincere tutti ad essere d’accordo con me, allora non sarei un eretico.

Siamo fortunate che possano esserci, oggigiorno, degli eretici che non corrono il rischio di essere bruciati in piazza (accade solo nei forums ndr). Sfortunatamente sono un eretico vecchio (Dyson haveva 86 anni quando scrisse questo articolo). Gli eretici vecchi non ne hanno per molto. Quando ascoltate un vecchio eretico parlare, potete sempre dire: “ha perso la tramontana”, e andare oltre. Oggi il mondo ha bisogno di giovani eretici. Spero che una o due persone che leggono questo articolo possano un giorno assumersi il ruolo.

Le eresie che erano contenute nell’articolo, 3, se interessano saranno postate in seguito. Riguardano il riscaldamento globale, la interazione fra uomo e natura (dove si difende l'uomo e non lo si vuole sacrificare alla "natura") e il destino degli Stati Uniti d'America.
avatar
Mario Giardini

Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 02.05.08

Vedi il profilo dell'utente http://nullius.myblog.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da Ishtar il Gio Set 25 2008, 22:02

In seguito quando? Smile
avatar
Ishtar

Messaggi : 1326
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da Fast il Gio Set 25 2008, 22:06

Penso che oggi siano i più conformisti a credersi eretici.
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da Cagliostro49 il Gio Set 25 2008, 22:40

"".....Come scienziato, non ho molta fede nelle previsioni. La scienza è imprevedibilità organizzata. I migliori scienziati sono quelli che preparano sperimenti che siano il più imprevedibili possibile, e poi sperimentano per vedere che cosa accade. Potreste affermare che se qualcosa è prevedibile, allora questo qualcosa non è scienza.....""


Comandante Giardini
Ieri Von Skorrett flautava (con grande talento jazz) che i banchieri in gènere non sèguono una partitura fissa,ma improvvìsano molto ! Trovo che ci sia sintonìa con la teorìa,anzi con il modo di porre la teorìa, che lei esprime sopra.

Ma siccome lei discende direttamente da Giobbe e Von Skorrett è l'incarnazione di Anarazele,mi fermo qui. Una nuova black list,dopo un drink in via Veneto,sarebbe davvero imperdonabile se me la andassi a cercare........

Però caro Comandante, pure lei certe rogne se le va a cercare : non rubi il mestiere ai filosofi.
Neutral
avatar
Cagliostro49

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 07.05.08
Località : CAMPI FLEGREI INGRESSO DELL'ADE

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da Mario Giardini il Gio Set 25 2008, 22:52

Cagliostro49 ha scritto:
Però caro Comandante, pure lei certe rogne se le va a cercare : non rubi il mestiere ai filosofi.
Neutral

1. Io sono un eretico. Giovane.
2. Non rubo il mestiere ai filosofi. Come diceva Voltaire dei Padri della Chiesa: "Se li ho letti? Certo che sì. Ma me la pagheranno".
3. No tema: la black list, da quando ho realizzato che è una specie di hall of honour, la trasformo in red list.
avatar
Mario Giardini

Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 02.05.08

Vedi il profilo dell'utente http://nullius.myblog.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da malcolm il Ven Set 26 2008, 09:23

Al giorno d'oggi parlare di eretici risulta antiquato per questo motivo: dove c'è eresia c'è ortodossia.
Per fortuna non siamo più ai tempi di Giordano Bruno. I nostri sono tempi più liberi, almeno in Occidente.
Ovunque esiste libertà di ricerca nelle facoltà di filosofia come in quelle scientifiche.
Come tradurre allora l'espressione "eresia" di Freeman Dyson? Io direi con "creatività".
E' vero abbiamo bisogno di creatività in ogni campo: nella ricerca storica, come nella poesia, nella filosofia come nella fisica, eccetera. La creatività possiamo definirla come risultato di studi e ricerche disinteressate, senza commisssioni e senza fini. Allora da un lato ci sono queste ricerche (la cui unica passione è quella della verità) dall'altro ci sono mentalità e apparati "operativi" che hanno nella loro anima un certo automatismo che li fa correre a volocità sempre maggiori. Qui la lentezza necessaria alla creatività crea ostacoli che l'operatività (che spesso è di natura tecnico-industriale) non sa proprio come superate. Sono come due stelle che illuminano ciascuna in un determinato modo. C'è una luce prevalente che proviene da una stella, ma chissà se questa non debba domani cedere il posto a quella sunny sunny

malcolm

Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 18.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da catilina il Ven Set 26 2008, 10:10

eresia vuol dire scelta e l'eretico è colui che sceglie cioè colui che ragiona.

la laicità è eresia.
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da aladino il Ven Set 26 2008, 10:28

e le eresioni sono l' eccitazione di un cazzaro?

aladino

Messaggi : 3589
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da aladino il Ven Set 26 2008, 10:30

....il riscaldamento globale, la interazione fra uomo e natura (dove si difende l'uomo e non lo si vuole sacrificare alla "natura") .....



Per cui, l'uomo felice e' quello bene inserito nella natura

aladino

Messaggi : 3589
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da Fast il Ven Set 26 2008, 10:44

E quello che ha la natura inserita in lui?
Chiedere all'esperto! Twisted Evil
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da aladino il Ven Set 26 2008, 12:02

in senso de fica, ostrega.......

aladino

Messaggi : 3589
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da malcolm il Ven Set 26 2008, 12:37

Catilina ha scritto:
eresia vuol dire scelta e l'eretico è colui che sceglie cioè colui che ragiona.
la laicità è eresia.

Devo dissentire. Tu usi il senso etimologico del termine, cioè il significato greco.
Ma quello che conta è il senso postcristiano e infatti se cerchi il significato letterale alla voce "eresia" trovi:
1. Dottrina d'origine cristiana contraria alla fede cattolica e condannata dalla Chiesa.
2. fam. Bestemmia.
3. fig. Affermazione che contrasta con un'opinione prevalente ed è rigettata come abnorme e scandalosa.
4. fig. Sciocchezza, assurdità, sproposito. ~ fam. Enormità, esagerazione. Hai speso un'eresia
(Rizzoli-Larousse).

Se noi usiamo ancora questo vecchio termine, lo facciamo, malgrado le nostre intenzioni, riconoscendo di fatto le verità ortodosse del cattolicesimo.
Invece usando il termine creatività siamo fuori da questa dipendenza.
Si è eretici in rapporto ai dogmi del cattolicesimo.
Si è creativi invece in quanto spiriti liberi.
Perciò secondo me è meglio lasciare nel deposito della storia questo termine.

malcolm

Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 18.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da catilina il Ven Set 26 2008, 14:11

malcolm ha scritto:Catilina ha scritto:
eresia vuol dire scelta e l'eretico è colui che sceglie cioè colui che ragiona.
la laicità è eresia.

Devo dissentire. Tu usi il senso etimologico del termine, cioè il significato greco.
Ma quello che conta è il senso postcristiano e infatti se cerchi il significato letterale alla voce "eresia" trovi:
1. Dottrina d'origine cristiana contraria alla fede cattolica e condannata dalla Chiesa.
2. fam. Bestemmia.
3. fig. Affermazione che contrasta con un'opinione prevalente ed è rigettata come abnorme e scandalosa.
4. fig. Sciocchezza, assurdità, sproposito. ~ fam. Enormità, esagerazione. Hai speso un'eresia
(Rizzoli-Larousse).

Se noi usiamo ancora questo vecchio termine, lo facciamo, malgrado le nostre intenzioni, riconoscendo di fatto le verità ortodosse del cattolicesimo.
Invece usando il termine creatività siamo fuori da questa dipendenza.
Si è eretici in rapporto ai dogmi del cattolicesimo.
Si è creativi invece in quanto spiriti liberi.
Perciò secondo me è meglio lasciare nel deposito della storia questo termine.

si, ma non puoi usare una tautologia per accreditarti una precedenza interpretativa.

se credi che ciò che conta è la visione "post cristiana" non puo dimostrare la validità di tale affermazione indicandomi una chiave di ricerca che non fa altro che replicare quello che hai già detto.

ti potrei rispondere che invece quella che conta è l'interpretazione etimologica perchè se scavi nel senso greco....ma che senso avrebbe??

se cerco di li arrivo di li, se cerco di la arrivo di la ...

io ti dico che il senso greco delle cose è precedente a quello cristiano e quest'ultimo ha attinto abbondantemente dal primo e quindi , se vogliamo cercare precedenze , meglio il primo... Very Happy
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da Fast il Ven Set 26 2008, 14:47

Io credo si possa solo essere considerati eretici, non esserlo.
Dunque io non potrò mai autodefinirmi eretico, ma io sarò nel giusto e voi nell'errore.
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da Mario Giardini il Ven Set 26 2008, 15:34

Dyson è uno scienziato "eretico", nel senso che combatte i falsi dogmi della "scienza" moderna. La religione, ed in particolare il cristianesimo, c'entrano nulla. Lo dice lui stesso nel pezzo che ho tradotto e postato.

Ecco un esempio di sua "eresia" ecologica.

N.B. Il termine "humanist" e il termine "humanitarism" hanno il significato specificato nel post iniziale: c'è una tendenza ambientalista che mette la natura in cima alle priorità. Il termine "humanistarism" si contrappone a questa posizione, rimettendo, com'è giusto che sia l'uomo (e le sue opere) al primo posto.

Non ho tempo per la traduzione, scusate.

Un'ultima cosa: a quanto pare qualunque argomento finisce per sollevare, prima o poi, commenti che sono completamente fuori tema ed anche un tantino da trivio. Francamente non è particolarmente divertente vedere che tutto regolarmente finisce a grandi puttane.

My second heresy is also concerned with climate change. It is about the mystery of the wet Sahara. This is a mystery that has always fascinated me. At many places in the Sahara desert that are now dry and unpopulated, we find rock-paintings showing people with herds of animals. The paintings are abundant, and some of them are of high artistic quality, comparable with the more famous cave-paintings in France and Spain. The Sahara paintings are more recent than the cave-paintings. They come in a variety of styles and were probably painted over a period of several thousand years. The latest of them show Egyptian influences and may be contemporaneous with early Egyptian tomb paintings. Henri Lhote’s book, “The Search for the Tassili Frescoes”, [Lhote, 1958], is illustrated with reproductions of fifty of the paintings. The best of the herd paintings date from roughly six thousand years ago. They are strong evidence that the Sahara at that time was wet. There was enough rain to support herds of cows and giraffes, which must have grazed on grass and trees. There were also some hippopotamuses and elephants. The Sahara then must have been like the Serengeti today.

At the same time, roughly six thousand years ago, there were deciduous forests in Northern Europe where the trees are now conifers, proving that the climate in the far north was milder than it is today. There were also trees standing in mountain valleys in Switzerland that are now filled with famous glaciers. The glaciers that are now shrinking were much smaller six thousand years ago than they are today. Six thousand years ago seems to have been the warmest and wettest period of the interglacial era that began twelve thousand years ago when the last Ice Age ended. I would like to ask two questions. First, if the increase of carbon dioxide in the atmosphere is allowed to continue, shall we arrive at a climate similar to the climate of six thousand years ago when the Sahara was wet? Second, if we could choose between the climate of today with a dry Sahara and the climate of six thousand years ago with a wet Sahara, should we prefer the climate of today? My second heresy answers yes to the first question and no to the second. It says that the warm climate of six thousand years ago with the wet Sahara is to be preferred, and that increasing carbon dioxide in the atmosphere may help to bring it back. I am not saying that this heresy is true. I am only saying that it will not do us any harm to think about it.

The biosphere is the most complicated of all the things we humans have to deal with. The science of planetary ecology is still young and undeveloped. It is not surprising that honest and well-informed experts can disagree about facts. But beyond the disagreement about facts, there is another deeper disagreement about values. The disagreement about values may be described in an over-simplified way as a disagreement between naturalists and humanists. Naturalists believe that nature knows best. For them the highest value is to respect the natural order of things. Any gross human disruption of the natural environment is evil. Excessive burning of fossil fuels is evil. Changing nature’s desert, either the Sahara desert or the ocean desert, into a managed ecosystem where giraffes or tunafish may flourish, is likewise evil. Nature knows best, and anything we do to improve upon Nature will only bring trouble.

The humanist ethic begins with the belief that humans are an essential part of nature. Through human minds the biosphere has acquired the capacity to steer its own evolution, and now we are in charge. Humans have the right and the duty to reconstruct nature so that humans and biosphere can both survive and prosper. For humanists, the highest value is harmonious coexistence between humans and nature. The greatest evils are poverty, underdevelopment, unemployment, disease and hunger, all the conditions that deprive people of opportunities and limit their freedoms. The humanist ethic accepts an increase of carbon dioxide in the atmosphere as a small price to pay, if world-wide industrial development can alleviate the miseries of the poorer half of humanity. The humanist ethic accepts our responsibility to guide the evolution of the planet.

The sharpest conflict between naturalist and humanist ethics arises in the regulation of genetic engineering. The naturalist ethic condemns genetically modified food-crops and all other genetic engineering projects that might upset the natural ecology. The humanist ethic looks forward to a time not far distant, when genetically engineered food-crops and energy-crops will bring wealth to poor people in tropical countries, and incidentally give us tools to control the growth of carbon dioxide in the atmosphere. Here I must confess my own bias. Since I was born and brought up in England, I spent my formative years in a land with great beauty and a rich ecology which is almost entirely man-made. The natural ecology of England was uninterrupted and rather boring forest. Humans replaced the forest with an artificial landscape of grassland and moorland, fields and farms, with a much richer variety of plant and animal species. Quite recently, only about a thousand years ago, we introduced rabbits, a non-native species which had a profound effect on the ecology. Rabbits opened glades in the forest where flowering plants now flourish. There is no wilderness in England, and yet there is plenty of room for wild-flowers and birds and butterflies as well as a high density of humans. Perhaps that is why I am a humanist
.


Ultima modifica di Mario Giardini il Ven Set 26 2008, 16:02, modificato 3 volte
avatar
Mario Giardini

Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 02.05.08

Vedi il profilo dell'utente http://nullius.myblog.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da up il Ven Set 26 2008, 15:46

è mai possibile porco di un cane
che le avventure in codesto reame
debban risolversi sempre con grandi puttane

(carlo martello di De Andre Villaggio)
avatar
up

Messaggi : 100
Data d'iscrizione : 17.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da Fast il Ven Set 26 2008, 16:38

Magari fosse, cortese amico
che le avventure vissute e future
finissero sempre con grandi puttane
e non con grandissime inculature.
(fast) Twisted Evil
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da malcolm il Ven Set 26 2008, 17:56

Catilina, hai scritto:io ti dico che il senso greco delle cose è precedente a quello cristiano e quest'ultimo ha attinto abbondantemente dal primo e quindi , se vogliamo cercare precedenze , meglio il primo...

Ma come lo hanno attinto? Trasformando il significato positivo greco della parola in un significato negativo che poi si è imposto per duemila anni. L'originario significato greco di "scelta libera" è stato giudicato, condannato coll nuovo senso della parola: ciò che è "scelta libera" è in contrasto con la dottrina della chiesa nascente, col dogma e dunque è bestemmia, è eretico! si è pensato cattolicamente. E' dai tribunali dell'Inquisizione che ormai veniva usato questo termine per condannare.
Ora se le cose stanno così, perchè dobbiamo continuare a usare questa parola che ha perso il suo bel significato greco, ma ne ha assunto uno sinistro?
Catilina, bastava che tu aggiungessi : "in senso etimologico, greco".

malcolm

Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 18.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da catilina il Ven Set 26 2008, 18:17

malcolm ha scritto:Catilina, hai scritto:io ti dico che il senso greco delle cose è precedente a quello cristiano e quest'ultimo ha attinto abbondantemente dal primo e quindi , se vogliamo cercare precedenze , meglio il primo...

Ma come lo hanno attinto? Trasformando il significato positivo greco della parola in un significato negativo che poi si è imposto per duemila anni. L'originario significato greco di "scelta libera" è stato giudicato, condannato coll nuovo senso della parola: ciò che è "scelta libera" è in contrasto con la dottrina della chiesa nascente, col dogma e dunque è bestemmia, è eretico! si è pensato cattolicamente. E' dai tribunali dell'Inquisizione che ormai veniva usato questo termine per condannare.
Ora se le cose stanno così, perchè dobbiamo continuare a usare questa parola che ha perso il suo bel significato greco, ma ne ha assunto uno sinistro?
Catilina, bastava che tu aggiungessi : "in senso etimologico, greco".

perchè lo sta recuperando.

pensa all'uso che ne fa ad es. Giorello .
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da catilina il Ven Set 26 2008, 18:23

a mario invece chiedo : la scienza con galileo ha smesso i panni del dogma per assumere quelli della verificazione.
la verificazione presume che la verità nuova abbia senso fino a dimostrazione contraria :ha senso quindi parlare, ora, di carattere dogmatico della scienza?? non ti sembra una forzatura ??
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da Mario Giardini il Ven Set 26 2008, 18:39

catilina ha scritto:a mario invece chiedo : la scienza con galileo ha smesso i panni del dogma per assumere quelli della verificazione.
la verificazione presume che la verità nuova abbia senso fino a dimostrazione contraria :ha senso quindi parlare, ora, di carattere dogmatico della scienza?? non ti sembra una forzatura ??

Puntualizziamo: la "scienza" prima di Galileo non era "scienza" cioè non esisteva come indagine sperimentale del mondo. Quello che si contrabbandava per scienza era un miscuglio di religione e di filosofia, dove Aristotele era il riferimento indiscusso per ciò che atteneva al mondo fisico.

Per quanto riguarda il carattere dogmatico della scienza, ebbene, bisogna intendersi sul significato dei termini. In questo caso, e sono d'accordo con Dyson, spesso la scienza, o meglio gli scienziati, si fanno paladini di alcuni "dogmi" (es: il riscaldamento globale) che sono argomenti scientifici che, per una ragione o l'altra, divengono anche argomenti politici. A questo punto, quando la politica fa capolino nella scienza, e gli scienziati smettono di essere tali, ma diventano parte dello scontro politico, nascono i dogmi.

Se diamo uno sguardo intorno a noi, di dogmi di questo tipo ce ne sono un'infinità:

1. Le risorse del pianeta si stanno esaurendo
2. Gli OGM fanno male
3. I pesticidi pure
4. Manca l'acqua (è l'ultima in ordine di tempo)
5. Le radiazioni nucleari sono sempre pericolose
6. Molte specie sono in estinzione
7. I ghiacci polari si sciolgono
8. Gli orsi polari si estinguono
9. La foresta amazzonica si restringe
10. La desertificazione avanza
11. I ghiacciai si sciolgono
12. L'aumento di anidride carbonica CO2 nell'atmosfera è colpa dell'uomo
13. Il riscaldamento globale è colpa dell'uomo (CO2) ED E' PERICOLOSO
.....
....
Mi fermo qui.

avatar
Mario Giardini

Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 02.05.08

Vedi il profilo dell'utente http://nullius.myblog.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da rogersson il Ven Set 26 2008, 19:19

quello sopra non è un elenco di dogmi

ma una bella rutilante parata di stronzate
avatar
rogersson

Messaggi : 1640
Data d'iscrizione : 02.05.08
Località : Caserma Gualtierotti

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da malcolm il Ven Set 26 2008, 20:11

1. Le risorse del pianeta si stanno esaurendo
2. Gli OGM fanno male
3. I pesticidi pure
4. Manca l'acqua (è l'ultima in ordine di tempo)
5. Le radiazioni nucleari sono sempre pericolose
6. Molte specie sono in estinzione
7. I ghiacci polari si sciolgono
8. Gli orsi polari si estinguono
9. La foresta amazzonica si restringe
10. La desertificazione avanza
11. I ghiacciai si sciolgono
12. L'aumento di anidride carbonica CO2 nell'atmosfera è colpa dell'uomo
13. Il riscaldamento globale è colpa dell'uomo (CO2) ED E' PERICOLOSO


Giardini, questi 13 punti sono oggetto del conflitto delle interpretazioni in campo scientifico-ecologico.
Se qui nel forum ci sono scienziati ecologisti, bene, possono dire da loro opinioni. Ma gli altri, e tra questi metto anche me, che ne sanno? Al massimo possono intervenire come sono intervenuto io, Catilina, ecc...ma questo non è mandare tutto a puttane.

malcolm

Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 18.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da Mario Giardini il Ven Set 26 2008, 20:20

malcolm ha scritto:1. Le risorse del pianeta si stanno esaurendo
2. Gli OGM fanno male
3. I pesticidi pure
4. Manca l'acqua (è l'ultima in ordine di tempo)
5. Le radiazioni nucleari sono sempre pericolose
6. Molte specie sono in estinzione
7. I ghiacci polari si sciolgono
8. Gli orsi polari si estinguono
9. La foresta amazzonica si restringe
10. La desertificazione avanza
11. I ghiacciai si sciolgono
12. L'aumento di anidride carbonica CO2 nell'atmosfera è colpa dell'uomo
13. Il riscaldamento globale è colpa dell'uomo (CO2) ED E' PERICOLOSO


Giardini, questi 13 punti sono oggetto del conflitto delle interpretazioni in campo scientifico-ecologico.
Se qui nel forum ci sono scienziati ecologisti, bene, possono dire da loro opinioni. Ma gli altri, e tra questi metto anche me, che ne sanno? Al massimo possono intervenire come sono intervenuto io, Catilina, ecc...ma questo non è mandare tutto a puttane.

Malcom rileggiti i commenti: è del tutto evidente che non mi riferisco a te. E neppure a quei commenti che appunto come dici tu possono esprimere posizioni di persone che sono mediamente informate su alcuni temi. Mi riferisco a quelli che ho definito commenti, ma sono battute, da trivio che vedo quasi sempre comparire qualunque sia, appunto, l'argomento in discussione.
avatar
Mario Giardini

Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 02.05.08

Vedi il profilo dell'utente http://nullius.myblog.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da Fast il Ven Set 26 2008, 21:24

Senza trivio:
1) non è vero.
2) non si sa se alla lunga possano avere effetti nocivi, al momento non risulta.
3)I pesticidi se ingeriti fanno indubbiamente male, se usati in modo non idoneo pure,lavare frutta e verdura ed usarli con giusto modo.
4) Cazzata(oops)
5)Utili in molti campi, la prolungata esposizione sempre pericolosa. Ma al di sopra di una certa radiottività, altrimenti sono presenti in natura.
6)Qualcuna si è estinta, altre si estingueranno.
7)Probabilmente in questa fase si, ma non per intervento umano: E, comunque , los cioglimento non comporta l'aumento del livello dei mari.
8)Non lo so, ma quelli affogati sono una balla.
9) Anzi , il contrario.
10) Avvanza in alcune zone, arretra in altre. In effetti abbiamo una maggior estenzione coltivabile oggi di 100 ani fa.
11) Arretrano, ma stesso motivo dei ghiacciai polari.
12) forse è più colpa di mucche e maiali.
13)Altra faccia dello scioglimento. Una fase, già vissuta.
Ma se, permettete, sono cose legate ad una visione ideologica della vita.
Chi abbraccia certe teorie è un fedele ed è acritico.
Inutile discutere.
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Dove sono i giovani eretici? Il mondo ha bisogno di loro. Parola di Freeman Dyson

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum