20 settembre clerico-fascista

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

20 settembre clerico-fascista

Messaggio Da aladino il Mar Set 23 2008, 01:59

A Porta Pia un pittoresco generale in pensione esalta gli zuavi.
Apriti cielo....insorge la sinistra alla frutta: comune clerico-fascista ecc.

Piu ' in generale che ne pensate?

aladino

Messaggi : 3589
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 20 settembre clerico-fascista

Messaggio Da Fast il Mar Set 23 2008, 07:33

De che?
Di porta Pia?
20 morti tra i bersaglieri , qualche decina tra gli svizzeri. Il popolo romano alla finestra come allo stadio.
Roma come ciliegina sulla torta di una unità inesistente.
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 20 settembre clerico-fascista

Messaggio Da catilina il Mar Set 23 2008, 11:07

è stato un passo in avanti non certo all'indietro.
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 20 settembre clerico-fascista

Messaggio Da Fast il Mar Set 23 2008, 11:17

Un passo nella logica della storia. esaltante? Non direi.
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 20 settembre clerico-fascista

Messaggio Da Walter Jeder il Mar Set 23 2008, 12:36

20 settembre? Va bè una sberla al Potere d'oltretevere... Ma la favola dell'Unità con l'Italietta savoiarda? Lo stesso Trilussa, mangiapreti, coevo dei fatti, s'era pentito di tutta quella sbrodolata retorica spesa per Roma. Sentitelo:



Pur'io, va là, ciò fatto un ber guadagno
a fa' da balia a Romolo! Accicoria!
Se avessi da rifà la stessa storia
invece d'allattallo me lo magno
avatar
Walter Jeder

Messaggi : 94
Data d'iscrizione : 09.09.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 20 settembre clerico-fascista

Messaggio Da aladino il Mar Set 23 2008, 20:39

XX settembre: aveva ragione Ernesto Rossi. Qualcuno ora proporrà di celebrare il 28 ottobre?


di Valter Vecellio

Le chiacchiere, come si dice, stanno a zero. Il vice-sindaco di Roma Mauro Cufrufo, che rappresentava il sindaco Gianni Alemanno, assiste impassibile, durante la commemorazione del 138esimo anniversario della breccia di Porta Pia, all’elenco dei caduti pontifici; e non batte ciglio sul fatto che i bersaglieri italiani caduti sono stati dimenticati. Questo è il fatto, la notizia.



Aveva ragione Ernesto Rossi. Il 20 settembre 1959 pronunciò uno storico discorso a Firenze (che gli procurò, per le citazioni storiche fatte molti fastidi, e una perquisizione domiciliare da parte dei carabinieri; il racconto di queste goffe iniziative giudiziarie venne poi raccontato dallo stesso Rossi sul “Il Ponte” di Piero Calamandrei): “…Può commemorare il 20 settembre solo chi vuole abolire il Concordato. Noi non sentiamo alcun bisogno di un riconoscimento ufficiale del 20 settembre. Anzi, speriamo che il sindaco Cioccetti si sia dimenticato quest’anno di mandare la corona d’alloro a Porta Pia per il comune di Roma. Sarebbe un equivoco di meno. Il 20 settembre è un giorno nostro; non è il giorno dei clericali e dei fascisti. Il giorno loro è l’11 febbraio, quando l’Uomo della Provvidenza - che secondo Pio IX – “non aveva le preoccupazioni della scuola liberale”, firmò quel Concordato che lo stesso pontefice riconobbe “sarebbe stata una follia sperare dai governi precedenti”.



Alemanno e Cutrufo, purtroppo, si sono “ricordati”; ma la loro giornata è appunto l’11 febbraio; è estraneo alla loro cultura, al loro “sentire”, quello che pure ammise nel 1970 Paolo VI: il 20 settembre è “stato un bene per tutti e anche per la Chiesa”, un evento che “evidentemente rientrava nei disegni della Provvidenza Divina”. Come annota lo storico cattolico Francesco Traniello, “il 20 settembre liberò la Chiesa da un fardello, poiché in quella forma di potere temporale era storicamente superato. Inoltre è una data fondativi dello Stato italiano, su cui è sempre utile Riflettere”. Di rincalzo, un altro storico, Giovanni Miccoli: “Il giudizio storico positivo sul 20 settembre non si discute: anche Paolo VI definì provvidenziale la fine del potere temporale dei papi…”.



Chissà quali altre iniziative ci riserverà il sindaco Alemanno. Vuoi vedere che prima o poi proporrà di celebrare il 28 ottobre?

aladino

Messaggi : 3589
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 20 settembre clerico-fascista

Messaggio Da aladino il Mar Set 23 2008, 20:40

avete impegni?

aladino

Messaggi : 3589
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 20 settembre clerico-fascista

Messaggio Da Fast il Mar Set 23 2008, 21:13

Perchè no?
Del resto è anche la data della vittoria di Costantino su Massenzio.
"IN HOC SIGNO VINCES". Twisted Evil
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 20 settembre clerico-fascista

Messaggio Da Cagliostro49 il Mar Set 23 2008, 21:40

Scommetto che il cattivo era Massenzio........... tongue
avatar
Cagliostro49

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 07.05.08
Località : CAMPI FLEGREI INGRESSO DELL'ADE

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: 20 settembre clerico-fascista

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum