Le idee si p˛ssono cambiare,i princýpi,no.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Le idee si p˛ssono cambiare,i princýpi,no.

Messaggio Da Cagliostro49 il Dom Set 14 2008, 21:41

Ne abbiamo giÓ parlato su questo Forum,ma date le ¨ltime polŔmiche circa le dichiarazioni di Fini,mi chiedo quale sia il confine tra evoluzione e degenerazione di una lýnea,di un pensiero,di un'idea. E soprattutto se esso confine,abbia un senso ed un ruolo necessario. Qualunque movimento filosofico-politico deve Ŕssere materia plasmabile,deve Ŕssere una forma che si adatti al sŔcolo in cui si vive.


Ma plasmare un pensiero per adattarlo allĺattualitÓ, non significa affatto snaturarlo e violentarlo nella sua essenza,nel suo significato principale,nel suo bagaglio storico di cui Ŕ stato ed Ŕ portatore. Nessun DĺAlema oserebbe mai ammŔttere che la resistenza fu una guerra civile ! In questo la sinistra ci dÓ lezioni di coerenza, ma allora perchÚ mai Fini deve sradicare unĺidea con la scusa di proiettarla nel futuro ?


La domnanda Ŕ ret˛rica,perchŔ credo che questa insana pulsione sia frutto di una scelta opportunistica,ragionata e paracula. Il novello Enrico IV,ha praticamente abiurato una Fede,ma non credo affatto che la base del partito sia con lui. Almeno si abbia la coerenza e il pudore di cambiare nome,simbolo e partito. Proiettare una destra nel futuro non vuol dire svŔnderla per un posto a tavola.


Qualcuno disse che solo gli imbecilli non cÓmbiano mai idea,ma io aggiungo che non bisogna conf˛ndere le idee con i princýpi. Sarebbe come mischiare il sacro con il religioso,l'invisibile con l'inesistente. Se non c'Ŕ pi¨ la coerenza di un principio,nessuna n˛bile forma di pensiero ha pi¨ un senso.


avatar
Cagliostro49

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 07.05.08
LocalitÓ : CAMPI FLEGREI INGRESSO DELL'ADE

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le idee si p˛ssono cambiare,i princýpi,no.

Messaggio Da Fast il Dom Set 14 2008, 22:00

Vuoi la veritÓ Cagliostro: a parte pochi, in realtÓ la maggioranza degli italiani (destra/sinistra Ŕ lo stesso) se ne fottono altamente delle radiose giornate e di Sal˛. Ormai Ŕ un rito vuoto, per i pi¨ Ŕ come una rivocazione dello sbarco dei mille.
restano pochi nostalgici, restano gli studiosi del periodo.
Ma, a parte che per me Fini poteva star zitto, non trovi che levare alla sinistra l'arma del "Fascismo" tolga loro un notevole potenziale polemico?
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le idee si p˛ssono cambiare,i princýpi,no.

Messaggio Da Cagliostro49 il Dom Set 14 2008, 22:31

No,e per lo stesso motivo per cui non si legalizza la droga : l'illusione. Quella stessa illusione di chi si aspetta la legalizzazione,la coltivano quelli che spŔrano nell'abiura per potersi ricostruire la verginitÓ politica e sedere,finalmente, alla mensa ufficiali.

Noi due siamo di una generazione che siamo nati DOPO i fatti di Sal˛,ma non per questo ne rinneghiamo i valori e il senso pur nel contesto st˛rico,e non per questo camminiamo col collo torto all'indietro.

L'antifascismo Ŕ l'¨nico pretesto,al pari dell'antiberlkusconismo,che li tiene in vita. Pensi che sia cosý sŔmplice togliere l'acqua ai pesciolini rossi ?
avatar
Cagliostro49

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 07.05.08
LocalitÓ : CAMPI FLEGREI INGRESSO DELL'ADE

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le idee si p˛ssono cambiare,i princýpi,no.

Messaggio Da Cagliostro49 il Mar Set 16 2008, 21:34

Sleep
avatar
Cagliostro49

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 07.05.08
LocalitÓ : CAMPI FLEGREI INGRESSO DELL'ADE

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le idee si p˛ssono cambiare,i princýpi,no.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum