il Papa a Parigi

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

il Papa a Parigi

Messaggio Da malcolm il Sab Set 13 2008, 10:01

Il Papa tra l'altro ha parlato della "funzione insostituibile della religione per la formazione delle coscienze" - i giovani, i poveri, lo stato del nostro pianeta.
Sarkozy ha detto che sarebbe "follia privarsi dell'apporto delle religioni per la cultura e il pensiero".
Il Papa ha anche detto che siamo "in un momento di incrocio delle culture"
(fonte: Corriere della sera di oggi)

Per me la religione è:
da un lato
un grande racconto (che ha l'essenza del "mito" per W. F. Otto) e come ogni grande racconto è pane per lo spirito, per gli uomini cioè, e alla sua fascinazione difficilmente si può resistere;
dall'altro
è precettismo, catechismo, liturgia e, in fondo, moralismo insopportabile che toglie l'aria e la libertà.
Perciò le citazioni di sopra rilette alla luce di quanto appena detto risultano condivisibili.
Il "dialogo sereno e positivo" auspicato dal Papa tra laici e religiosi per essere tale non deve dare per impliciti giudizi negativi o peggio ancora censure su Holderlin, Nietzsche, Trakl, Heidegger (ma ci sarebbero tanti altri nomi da fare); su coloro cioè che hanno avvertito l'esigenza di altri grandi racconti, coloro che hanno percepito altre forme del Divino, distinguendo tra gli dèi già stati e l'assenza di Dio non come mero nulla, ma come ciò che porta a pensare, a meditare.

malcolm

Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 18.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: il Papa a Parigi

Messaggio Da malcolm il Sab Set 13 2008, 17:31

Il viaggio del Papa continua.
Ho sentito le dichiarazioni entusiastiche di un credente in mezzo alla folla oceanica che diceva di voler contrastare la "società materialistica".
Ma per quel dialogo sereno e positivo tra laici e religiosi che il Papa si augura, non bisognerebbe chiamare le cose con il loro nome? Non bisognerebbe aggiustare il vocabolario?
"Società materialistica": ancora una volta viene richiamato il materialismo, cioè l'illuminismo ecc. E invece bisogna dire che società materialistica è quella società fondata sull'egoismo di certi ceti sociali contro altri, quella società fondata sull' egoismo che viene assicurato dalla politica delle caste, dallo Stato, ecc. Questo è la società materialista...altrimenti siamo alle solite: a un moralismo ideologico... E come si può dialogare serenamente e positivamente?

malcolm

Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 18.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: il Papa a Parigi

Messaggio Da Fast il Sab Set 13 2008, 17:51

I vescovi pasciuti, in sale arazzate e dorate, con anelli pastorali e catene in oro, sono materialisti?
le Chiese che si ergono spesso in paesi mancanti di tutto sono materialiste?
predicare Dio come Madre Teresa o predicarlo da pulpiti barocchi è lo stesso?
Non è che è materialismo il desiderio normale di vivere al meglio?
E perchè si condanna il materialismo delle masse,ma si visitano i potenti del mondo che non mi pare vivano in francescana povertà?
Quante domande mi si affollano nella mente,.
Sarà per questo che mi sento più vicino al divino nell'alba, al tramonto , durante un temporale, che nella più magnifica delle Chiese.
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: il Papa a Parigi

Messaggio Da malcolm il Sab Set 13 2008, 18:08

anche perchè Gesù ha detto:




"Prega Dio in segreto, nella tua camera, non per farti bello e farti vedere" (Vangelo di Matteo - 6,6)

malcolm

Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 18.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: il Papa a Parigi

Messaggio Da catilina il Sab Set 13 2008, 18:20

dialogo a che fine??

io un papa ratz ( ! ) che dialoga per ridurre le distanze tra la sua visione di Chiesa e la visione di un laico non ci credo proprio.

quando un Papa si muove non lo fa per interesse dell'altro.

questo viaggio è chiaramente dettato dalla necessità di riaffermare un potere indebolito anche nella fedele europa.

sarko dica quel vuole, non saranno certo le sue parole a spostare i corsi della storia, specie quando neppure lui crede in quel che dice.
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: il Papa a Parigi

Messaggio Da Ospite il Dom Set 14 2008, 03:51

Chissà se arriverà mai il giorno in cui uno dirà : "credete in Dio e proprio perchè credete in Dio cercate di essere di buon senso e di fare una politica onesta".
Tanti giri di parole quando,come dice Covatta, "basta poco che cè vo'"

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: il Papa a Parigi

Messaggio Da aladino il Dom Set 14 2008, 04:20

Il Papa ha anche detto che siamo "in un momento di incrocio delle culture"
(fonte: Corriere della sera di oggi)


Ce vorebbe ' n semaforo, che' circoleno troppi 'mbriachi de religione ( islamici in specie..)
( propongo er ....credente a punti...)





Piu' in generale tutti i Masoch a contare i Santissimi Peli e poi tutti a pecora con gli Imam e consimili..........

aladino

Messaggi : 3589
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: il Papa a Parigi

Messaggio Da Ospite il Dom Set 14 2008, 04:35

aladino ha scritto:Il Papa ha anche detto che siamo "in un momento di incrocio delle culture"
(fonte: Corriere della sera di oggi)


Ce vorebbe ' n semaforo, che' circoleno troppi 'mbriachi de religione ( islamici in specie..)
( propongo er ....credente a punti...)





Piu' in generale tutti i Masoch a contare i Santissimi Peli e poi tutti a pecora con gli Imam e consimili..........


Mio nonno tende a diluire il vino con l'acqua. Very Happy

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: il Papa a Parigi

Messaggio Da Ishtar il Dom Set 14 2008, 13:47

Con la Chiesa non deve esserci nessun dialogo nè patteggiamento. Fino a quando non vi rassegnerete a questa cosa non ne venirete a capo. Si può essere atei o agnostici, anche anticlericali. Liberi di fare ed essere ciò che si vuole, e di avere anche un dio personale a cui chiedere ogni tanto qualcosa, o solo pensarci.
Da cattolica mi sembra che questo Papa stia facendo cose che prima di lui nessuno si sentiva di fare, per mancanza di coraggio o per opportunità. Ed è stato l'unico che ha fatto viaggi negli Usa e in Australia, per bacchettare un clero che è diventato un branco di spogliarelliste senza freni, per usare un eufemismo.
Ha ridato valore al rito antico, ha fortemente criticato alcune "riforme" comode che aveva introdotto il vecchio Papa per tenersi strette quelle quattro pecorelle rimaste.
Anche l'opulenza della Chiesa ha una sua ragione d'essere, giusta o sbagliata che sia per chi la giudica, è la stessa che una volta si concedeva al Re.
Concordo poi col Nonno, riguardo alla grande elasticità nei confronti di altre religioni che improvvisamente diviene stizza e invettiva nei confronti dei cattolici e del Papa.
Ma tant'è.
avatar
Ishtar

Messaggi : 1326
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: il Papa a Parigi

Messaggio Da malcolm il Dom Set 14 2008, 13:54

Il dialogo lo chiede lui.

malcolm

Messaggi : 930
Data d'iscrizione : 18.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: il Papa a Parigi

Messaggio Da aladino il Lun Set 15 2008, 02:35

La differenza e' che questo al massimo ti rompera' anche le palle, quelli la zona limitrofa.
(Ricordi Van Gogh, il regista sgozzato da un maghrebino? ..ed il casino per le vignette danesi?)

aladino

Messaggi : 3589
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: il Papa a Parigi

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum