Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da gbg il Lun Set 08 2008, 12:16

Nella questione dei trapianti i punti controversi sono talmente gravi e numerosi che non si finirebbe più di parlarne anche se la discussione fosse ammessa; in realtà, invece, esiste un ordine segreto ma inderogabile che vieta qualsiasi informazione sull’argomento, salvo qualche compiaciuta notizia che viene data su casi straordinari tesi a meravigliare l’opinione pubblica e a incitarla a mettere a disposizione senza remore tutti i corpi, quello proprio e quello dei familiari.
Questo è il primo dato sul quale bisogna riflettere: perché le istituzioni vogliono a tutti i costi incrementare la pratica dei trapianti e hanno impostato fin dall’inizio una campagna pubblicitaria indirizzata a convincere i sudditi in modo che non li sfiori neanche il minimo indizio negativo? Quale interesse ha lo Stato? I trapianti sono autorizzati esclusivamente nelle strutture pubbliche, quindi la spesa enorme che comportano è a carico dei cittadini. Nessuna cifra, però, viene mai allo scoperto. Cifre spaventose, comunque, anche se non ne conosciamo l’entità perché non riguardano soltanto i numerosi fallimenti (i trapianti di midollo, per esempio, vengono ripetuti più volte e non sempre riescono), ma soprattutto a causa dell’incremento di malattie genetiche le quali ovviamente non guariscono con il trapianto.
«Merce finale» l’ha chiamata Giovanni Berlinguer - un medico dalla coscienza trasparente e della cui sapienza marxista nessuno può dubitare - in un saggio dedicato alla «Compravendita di parti del corpo umano» uscito ormai oltre dieci anni fa (Baldini&Castoldi, 1996). Non fece scalpore allora, ma continuano a non fare scalpore neanche oggi le notizie che pure si susseguono ogni giorno sul crimine più infame che l’umanità abbia mai compiuto: bambini, bambine, ragazze, rapiti e uccisi per rifornire di organi palpitanti il mercato dei trapianti. Per non parlare degli adulti, povere donne soprattutto, che in India vendono un rene per pochi dollari (condannandosi così a una morte precoce per l’impossibilità di sopravvivere con un solo rene alle gravidanze). Come mai nessuno inorridisce? Ogni volta che si è tentato di portare alla luce gli atroci segreti della «merce finale», le notizie sono sprofondate subito nel più complice dei silenzi. Noi dobbiamo per forza chiederci: perché, perché? Cosa si nasconde dietro i trapianti? Come mai non vengono denunciati i tanti chirurghi, i tanti anestesisti che sono indispensabili per tali operazioni e che uccidono prelevando organi di bambini rapiti in ogni parte del mondo, o che, come minimo, tacciono sull’origine degli organi che trapiantano? Sia ben chiaro: occorrono strutture adeguate, camere sterili, strumentazione apposita, laboratori di analisi, assistenza e farmaci per i pazienti, tutte cose che sicuramente sono in molti a conoscere. La motivazione economica non è sufficiente a spiegare una complicità così estesa e che coinvolge, anche soltanto con il silenzio, medici, giornalisti, politici, sacerdoti, poliziotti, nel crimine più efferato, più sconvolgente che sia possibile immaginare.
Stefano Lorenzetto ha messo in luce, nell’articolo pubblicato sul Giornale del 3 settembre scorso, molti punti controversi nella questione dei trapianti e, più importante di tutti, il problema della morte cerebrale. È inutile girarci intorno: la definizione di morte cerebrale è una convenzione indispensabile al prelievo di organi ed è stata fissata a questo unico scopo. Non mi soffermo su tutti gli interrogativi che Lorenzetto ha già esposto in modo chiarissimo. La mia domanda è sempre la stessa: perché? Perché tutte le istituzioni hanno abbracciato con tale entusiasmo la definizione di morte cerebrale? Perché la Chiesa, perché Karol Wojtyla ha dato il massimo impulso alla pratica dei trapianti presiedendo il Convegno organizzato appositamente al Gemelli? È stato in quella occasione che Wojtyla ha messo la parola fine a ogni discussione rifiutandosi di far conoscere la lettera che centinaia di cardiologi e anestesisti cattolici gli avevano mandato dall’America proprio per motivare pubblicamente il loro rifiuto della «morte cerebrale».
Torno a chiedere: perché? Togliendo qualsiasi significato trascendente alla morte, la Chiesa ha compiuto un errore gravissimo, forse irreparabile. È sulla «morte» che sono state create le religioni, sull’al di là della morte che si fonda l’idea di Dio. Il trapianto di organi, nella sua brutale concretezza, ha tolto qualsiasi sacralità alla morte; e ha cancellato la trascendenza presente, con il suo immenso mistero, nel corpo del defunto. Ci si lamenta del «materialismo» del nostro tempo: l’utilizzazione come pezzi di ricambio dei corpi degli altri ne è la massima prova. Nessun materialismo può andare più in là di così. Né lo si camuffi con la terminologia del «dono»: il soggetto agente è quello che «ti pensa» come pezzo di ricambio, che «ti vede» come pezzo di ricambio, che ti utilizza come pezzo di ricambio.
Ida Magli, il Giornale, 8/9/08
avatar
gbg
Admin

Messaggi : 911
Data d'iscrizione : 29.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://giordanobrunoguerri.tribunalibera.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Ishtar il Lun Set 08 2008, 12:35

Un pezzo bellissimo, come tutti quelli di Ida Magli del resto. E che io ovviamente condivido in toto.
Ma tu lo condividi? Perché leggendoti su alcuni argomenti avrei detto che tu fossi a favore del trapianto senza tante domande.
Perciò mi fa piacere che qualcuno sollevi questa questione.
L'ho detto anche in altri post. La gente non vuole più morire. E si comporta come ne La notte dei morti viventi. Tutti zombie disposti a tutto pur di restare di qua.
Inoltre mi piace moltissimo la citazione del grave comportamento di Wojtyla. In molte altre cose fece passi gravissimi e nessuno ne parla perché era il Papa della gente. Ma che gente?
avatar
Ishtar

Messaggi : 1326
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Nazarine il Lun Set 08 2008, 13:05

tempo fa vidi un film dal titolo Tourists, non un gran film ma trattava il tema degli organi rubati a chiunque avesse la disgrazia di trovarsi in una localita sperduta in Brasile. Mi chiedo come sia possibile che nessuno abbia mai scoperto una di queste organizzazioni criminali. Eppure, come è noto, per espiantare un organo occorre personale specializzato, una sala operatoria adatta, non è così facile. Non è che si tratta di una leggenda metropolitana?

Riguardo alla questione dei trapianti, quando un organo proviene da una persona morta per cause naturali o accidentali, accertate e rintracciabili, non ci vedo nulla di male. Avrei qualcosa da dire invece nei confronti di quelle donne che per l'illusione dell'eternità usano la chirurgia per trasformarsi in veri e propri mostri ma è un'altra questione
avatar
Nazarine

Messaggi : 3148
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da catilina il Lun Set 08 2008, 17:03

mah , la magli faccio fatica a comprenderla.
la leggo volentieri perchè è stimolante ma dire che la seguo nelle sue visioni non sarebbe vero.

lo dica lei il suo perchè! per incominciare.

che il senso del sacro perda valore non mi sembra una scoperta.

insinuare che questa cultura stia facendosi strada anche dove non dovrebbe mi sembra un'interessante sviluppo ma dovrebbe motivarlo.

che i trapianti rendano possibile una vita altrimenti impossibile o gravemenete limitata a tanti uomini e donne mi sembra incontrovertibile.

che esista la criminalità e che questa si possa infiltarre anche in questo campo non lo metto in dubbio e non mi sembra una scoperta.

ci dica cosa vuole dire anzichè disegnare per aria teorie .
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Papi e cadaveri

Messaggio Da aladino il Lun Set 08 2008, 17:13

Ishtar ha scritto:Un pezzo bellissimo, come tutti quelli di Ida Magli del resto. E che io ovviamente condivido in toto.
Ma tu lo condividi? Perché leggendoti su alcuni argomenti avrei detto che tu fossi a favore del trapianto senza tante domande.
Perciò mi fa piacere che qualcuno sollevi questa questione.
L'ho detto anche in altri post. La gente non vuole più morire. E si comporta come ne La notte dei morti viventi. Tutti zombie disposti a tutto pur di restare di qua.
Inoltre mi piace moltissimo la citazione del grave comportamento di Wojtyla. In molte altre cose fece passi gravissimi e nessuno ne parla perché era il Papa della gente. Ma che gente?

Basterebbe confrontarlo con Padre Popieluzcko.....(il Cappellano di Solidarnosc bastonato a morte dall polizia politica comunista e annegato nel suo vomito chiuso nel baule di un' auto......
Non dimentico che defini' il comunismo "un male necessario".....contento lui.........

aladino

Messaggi : 3589
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Fast il Lun Set 08 2008, 17:19

Che ognuno si tenga le frattaglie sue e annate a morì ammazzati? Twisted Evil
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Ishtar il Lun Set 08 2008, 17:25

catilina ha scritto:mah , la magli faccio fatica a comprenderla.
la leggo volentieri perchè è stimolante ma dire che la seguo nelle sue visioni non sarebbe vero.

lo dica lei il suo perchè! per incominciare.

che il senso del sacro perda valore non mi sembra una scoperta.

insinuare che questa cultura stia facendosi strada anche dove non dovrebbe mi sembra un'interessante sviluppo ma dovrebbe motivarlo.

che i trapianti rendano possibile una vita altrimenti impossibile o gravemenete limitata a tanti uomini e donne mi sembra incontrovertibile.

che esista la criminalità e che questa si possa infiltarre anche in questo campo non lo metto in dubbio e non mi sembra una scoperta.

ci dica cosa vuole dire anzichè disegnare per aria teorie .

il perchè è ovvio. a tutti almeno una volta nella vita è capitato di avere accanto qualcuno destinato a morire se non faceva un trapianto e disposto a tutto pur di fargli avere quell'organo. nessuno, dal Papa al Presidente, dal cassamortaro al norcino, se la sente di levarsi questa possibilità. largo al macello dunque.
avatar
Ishtar

Messaggi : 1326
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da aladino il Lun Set 08 2008, 17:37

"oggettivamente" i trapianti, sia pure con moltissime perplessita', hanno prodotto piu' benefici che sfracelli.......
Certo, ar Verano, i vermi - nel loro piccolo - sono incazzati........

aladino

Messaggi : 3589
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da catilina il Lun Set 08 2008, 17:45

Ishtar ha scritto:
catilina ha scritto:mah , la magli faccio fatica a comprenderla.
la leggo volentieri perchè è stimolante ma dire che la seguo nelle sue visioni non sarebbe vero.

lo dica lei il suo perchè! per incominciare.

che il senso del sacro perda valore non mi sembra una scoperta.

insinuare che questa cultura stia facendosi strada anche dove non dovrebbe mi sembra un'interessante sviluppo ma dovrebbe motivarlo.

che i trapianti rendano possibile una vita altrimenti impossibile o gravemenete limitata a tanti uomini e donne mi sembra incontrovertibile.

che esista la criminalità e che questa si possa infiltarre anche in questo campo non lo metto in dubbio e non mi sembra una scoperta.

ci dica cosa vuole dire anzichè disegnare per aria teorie .

il perchè è ovvio. a tutti almeno una volta nella vita è capitato di avere accanto qualcuno destinato a morire se non faceva un trapianto e disposto a tutto pur di fargli avere quell'organo. nessuno, dal Papa al Presidente, dal cassamortaro al norcino, se la sente di levarsi questa possibilità. largo al macello dunque.

l'alternativa ??

cosa diciamo al malato che sta aspettando il rene per non crepare??
"mi spiace sig. Ernesto , lei potrebbe continuare a vivere una vita decente ma da oggi i trapienti sono vietati per non dar modo alla mafia di speculare sulle sue e di altri necessità"

ti sembra sensato??


Ultima modifica di catilina il Lun Set 08 2008, 18:41, modificato 1 volta
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da aladino il Lun Set 08 2008, 17:47

Quoto Cat.

aladino

Messaggi : 3589
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Ospite il Lun Set 08 2008, 18:01

Articolo, questo della Maglie, che ha il merito di richiamare l' attenzione su una questione estremamente delicata, complessa e controversa.
E su cui aleggia tanta, troppa omertà.
Intendo la spregiudicata disinvoltura con cui vengono lasciati agire i mercanti d' organi e gli "operatori tecnici".
E l' indifferenza di comodo con cui i "beneficiari" (spesso clienti paganti soldoni tonanti) ignorano la provenienza del bene in oggetto.
Ma anche il disinteresse, diffuso nell' opinione pubblica, sulla spinosa questione: meglio non sapere la provenienza, un domani potrei averne bisogno per me o per uno dei miei familiari.
A 21 anni, con l' entusiasmo & la leggerezza dell' età, fra lo stupore dei miei coetanei, mi iscrissi all' AIDO e alla Banca per l' Allotrapianto del Midollo Osseo. Incontrando pure qualche difficoltà a mettermi in contatto con questi Enti, perchè all' epoca in giro praticamente non se ne parlava.
A 30 anni appena compiuti mi fu diagnbosticato un diabete di 1° tipo. Per cui non ero più papabile, neppure per donare sangue.
Oggi come oggi, ammessa e non concessa l' idoneità, avrei qualche seria perplessità a rimettermi in gioco. Certamente sì x l' Allotrapianto di Midollo Osseo: lì ci sei tu, comunque presente (benchè sotto anestesia generale).
Ma x il resto, troppe zone d' ombra, troppi interessi in ballo, troppo dietro le quinte i burattinai che dovrebbero decidere dell' aleatoria linea di demarcazione detta "morte cerebrale".
Tuttavia, non essendo credente, non condivido la valenza "sacrale" che la Maglie attribuisce al ns. corpo.
Per me trattasi di un involucro che, una volta volato via l' afflato vitale - sia che venga riposto in una cassa + o - claustrofobica + o - addobbata, sia che venga bruciato su una pira in compagnia di ghirlande di fiori & teste di porco, sia che venga ridotto in cenere buona magari x una sniffatina di Keith Richards - sempre finito è. A questo punto, se l' ex-proprietario del bene è del parere, meglio sarebbe utilizzarlo x donare nuovo afflato vitale & gioia di vivere a chi ne avesse bisogno.
Però con criteri onesti, che ne certifichino la provenienza.
Non abbiamo la pretesa di conoscere la provenienza di pere Williams, tonni & compagnia bella?
Allora.
Quanto alla pretesa di tanti contemporanei - più volte sottolineata di Ishtar - di vivere sempre & comunque, comunque sia - beh, anch'io trovo questi zombie piuttosto irritanti.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da aladino il Lun Set 08 2008, 18:05

...e segutarono a nutrire i lombrichi..........

aladino

Messaggi : 3589
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da catilina il Lun Set 08 2008, 18:13

io comunque sarei interessato agli sviluppi circa la teoria su Papa Wojtyla: veniamo al dunque.

cosa sottintende la Magli??
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Ospite il Lun Set 08 2008, 18:27

Precisazione doverosa: non sarei più papabile nemmeno x L' ALLOTRAPIANTO DI MIDOLLO OSSEO, in quanto OCCORRE AVERE MENO DI 35 ANNI D'ETA'!
Carne fresca anche in questo caso, non solo x quanto riguarda l' Angus beef.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Ospite il Lun Set 08 2008, 18:49

GULP! drunken Ho sovrapposto al cognome della Ida (Magli) quello della Maria Giovanna (Maglie).
Meglio andare a funghi...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Ishtar il Lun Set 08 2008, 20:07

catilina ha scritto:'alternativa ??

cosa diciamo al malato che sta aspettando il rene per non crepare??
"mi spiace sig. Ernesto , lei potrebbe continuare a vivere una vita decente ma da oggi i trapienti sono vietati per non dar modo alla mafia di speculare sulle sue e di altri necessità"

ti sembra sensato??

Catilina non ci siamo capiti. Non ho detto che sono contraria ai trapianti. Non mi sta bene che il signor Ernesto di 70 anni, siccome non c'é un rene per lui secondo le vie regolari, si prende quello di un bambino laotiano di 12 anni. E non mi starebbe bene neanche se il signor Ernesto avesse la mia età. Non c'é il rene? Deve morire qualcuno che sta in salute e contro la sua volontà per darmelo? Preferisco morire io.
Ma chissà? Magari mia madre di nascosto pagherebbe un cinesino al mercato degli organi perché non può sopportare l'idea. E io avrei a mia insaputa il mio fantastico rene di 12enne. Se questo è vivere bene...
avatar
Ishtar

Messaggi : 1326
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Mario Giardini il Lun Set 08 2008, 20:17

Molti, se non tutti, denunciano questo traffico di organi planetario. Ora siccome di tutti i traffici illeciti prima o poi si ha notizia sulla stampa perché qualcuno viene pizzicato con le mani nella marmellata, come mai su questo tema si sente parlare del traffico ma mai di arresti e/o condanne? O i mafiosi sono diventati esecutori perfetti di questo delitto, o la magistratura / pubblica opinione è connivente, oppure magari è tutta una esagerazione? Mi piacerebbe sapere se qualcuno in lista ha dati di fatto sull'argomento.
Se li ha, magari li può postare, per una migliore conoscenza di tutti.
avatar
Mario Giardini

Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 02.05.08

Vedi il profilo dell'utente http://nullius.myblog.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Liutprando il Lun Set 08 2008, 20:20

Mario Giardini ha scritto:
Molti, se non tutti, denunciano questo traffico di organi planetario. Ora siccome di tutti i traffici illeciti prima o poi si ha notizia sulla stampa perché qualcuno viene pizzicato con le mani nella marmellata, come mai su questo tema si sente parlare del traffico ma mai di arresti e/o condanne? O i mafiosi sono diventati esecutori perfetti di questo delitto, o la magistratura / pubblica opinione è connivente, oppure magari è tutta una esagerazione? Mi piacerebbe sapere se qualcuno in lista ha dati di fatto sull'argomento.
Se li ha, magari li può postare, per una migliore conoscenza di tutti.

Quoto. Si dice così per dire che son d'accordo, vero?
avatar
Liutprando

Messaggi : 785
Data d'iscrizione : 22.07.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Fast il Lun Set 08 2008, 20:20

Non è ipotizzabile che se si vietassero i trapianti , e si dovrebbero vietare su scala mondiale:le Mafie, essendo nota la possibilità di farli ,aprirebbero cliniche clandestine dove squarterebbero vittime e impianterebbero organi a caro prezzo?
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Mario Giardini il Lun Set 08 2008, 20:39

Fast ha scritto:Non è ipotizzabile che se si vietassero i trapianti , e si dovrebbero vietare su scala mondiale:le Mafie, essendo nota la possibilità di farli ,aprirebbero cliniche clandestine dove squarterebbero vittime e impianterebbero organi a caro prezzo?

Certo che sì. Però si sostiene che già lo fanno. E non mi pare che sia provato. Ma forse sono io che non sono informato.
avatar
Mario Giardini

Messaggi : 493
Data d'iscrizione : 02.05.08

Vedi il profilo dell'utente http://nullius.myblog.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Ishtar il Lun Set 08 2008, 20:49

Mario Giardini ha scritto:
Fast ha scritto:Non è ipotizzabile che se si vietassero i trapianti , e si dovrebbero vietare su scala mondiale:le Mafie, essendo nota la possibilità di farli ,aprirebbero cliniche clandestine dove squarterebbero vittime e impianterebbero organi a caro prezzo?

Certo che sì. Però si sostiene che già lo fanno. E non mi pare che sia provato. Ma forse sono io che non sono informato.


Allora dobbiamo dire a nilo o gbg di chiudere il post Mario? Twisted Evil
Stai perdendo il tuo prezioso tempo?
Brutta giornata eh ?
Smile
avatar
Ishtar

Messaggi : 1326
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Ospite il Lun Set 08 2008, 21:11

A parte il libro tirato in ballo dall' autorevole Magli, forse bisognerebbe chiederlo al Commissario Montalbano. Vabbè che Vigata non è Modica o Caltagirone, ma ne "Il giro di boa" Camilleri ci ha costruito un romanzo: si è ispirato solo a leggende metropolitane?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Fast il Lun Set 08 2008, 21:16

Probabilmente esiste il commercio di organi, anzi è probabile. Dove vi è possibilita di lucro esiste la malavita. ma il vietare i trapianti non aumenterebbe il commercio "nero"?
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Ospite il Lun Set 08 2008, 21:28

Non si tratta di vietare i trapianti. Perchè mai? Mica si cammina all' indietro!
Si tratta, semmai, di certificare la "corretta" provenienza di questi beni.
Quanto al mercato clandestino (che lo Stato dovrebbe combattere), al solito sta alla nostra COSCIENZA individuale: io piuttosto che accettare una schifezza simile, per me o per un mio caro, preferirei accettare il destino.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Fast il Lun Set 08 2008, 21:58

Figurati, a 60 ci sono arrivato. Che cavolo mi faccio trapiantare?
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Due o tre cose che nessuno dice sui trapianti, di Ida Magli

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum