Le br, 25 anni dopo

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da catilina il Dom Ago 24 2008, 21:50

alle brigate rosse possiamo al massimo riconoscere un iniziale volontà propositiva e di guida.

se la loro intenzione era quella di portare ai limiti la tenuta democratica hanno sbgaliato di grosso perchè le loro azioni non hanno fatto altro che suscitare una reazione conservativa anche in quella fascia ideologicamente attigua che inizialmenta le aveva guardate con bonaria complicità.

è proprio con i loro incomprensibili e sterili omicidi, solo sporadicamente veramente simbolici, che l'opinione pubblica si è spostata decisamente verso quell'idea di democrazia occidentale ai tempi effettivamente messa in crisi da una voglia non solo latente di filosovietismo ampiamente foraggiato sia culturalmente che economicamente da fessi velleitari , i primi, da volponi i secondi.

vendute o idiote?? non lo so ma il risultato non cambia.

la storia ce le ha restituite con i loro fallimenti e per le centinaia di vedove e orfani e così meritano di essere ricordate: fallite e omicide.
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da gbg il Dom Ago 24 2008, 22:45

Ma la botta vera gliel'ha data la legge sui pentiti.
avatar
gbg
Admin

Messaggi : 911
Data d'iscrizione : 29.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://giordanobrunoguerri.tribunalibera.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da catilina il Lun Ago 25 2008, 10:15

è la dimostrazione del loro fallimento politico.

si erano ridotte a organizzazione criminale e sono state spazzate da banali azioni anticrimine.

spazzate in quanto politicamente già morte, avevano da tempo perso l'aderenza con il mondo civile.
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da peppedrago il Lun Ago 25 2008, 13:18

Hai ragione Cat, che poveri idioti, fare affidamento sull'indignazione popolare, in Italia, ha ha ha.

In Spagna per una striscia di terra combattono da secoli, in Irlanda intere generazioni si sono giocato tutto per un'idea di libertà, in medio oriente, uomini donne e bambini, si fanno saltare il culo per combattere gli invasori e qui da noi, ad ogni tornata, eleggiamo mafiosi, criminali e puttane.

Non ci resta che sperare in un crollo definitivo della magistratura per avere la completa pace sociale.

Maggioranza ed opposizione a braccetto, e forze dell'ordine, magistratura e politica tutti seduti allo stesso tavolo a mangiare, ridere e scherzare alle battute del tappo bandanato.
avatar
peppedrago

Messaggi : 664
Data d'iscrizione : 01.05.08
Località : Manicomio criminale di Montelupo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da catilina il Lun Ago 25 2008, 13:33

peppedrago ha scritto:Hai ragione Cat, che poveri idioti, fare affidamento sull'indignazione popolare, in Italia, ha ha ha.

In Spagna per una striscia di terra combattono da secoli, in Irlanda intere generazioni si sono giocato tutto per un'idea di libertà, in medio oriente, uomini donne e bambini, si fanno saltare il culo per combattere gli invasori e qui da noi, ad ogni tornata, eleggiamo mafiosi, criminali e puttane.

Non ci resta che sperare in un crollo definitivo della magistratura per avere la completa pace sociale.

Maggioranza ed opposizione a braccetto, e forze dell'ordine, magistratura e politica tutti seduti allo stesso tavolo a mangiare, ridere e scherzare alle battute del tappo bandanato.

ma cosa c'entra???

ma perchè devi fare casino ???

possibile che tu non riesca a distinguere le due cose???

e poi sei sicuro che l'indignazione popolare la acquisisci sparando al maresciallo o al giornalsita??

ma che cazzo stai dicendo??
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da Ospite il Lun Ago 25 2008, 13:37

w peppedrago!!!!!!!!!!!!!!!

una delle poche voci libere e interessanti del web!!!!!!!!!!!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da catilina il Lun Ago 25 2008, 15:09

non lo metto in dubbio ma se non distingue le b.r. da berlusconi come si fa a non farglielo presente????????????????
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da catilina il Lun Ago 25 2008, 15:20

peppedrago ha scritto:
gbg ha scritto:
catilina ha scritto:quoto fast e aggiungo che non ho capito, gbg potrebbe chiederne il motivo, perchè anzichè far fuori gente che c'entrava poco o nulla e comunque , in quanto avente ruolo , sicuramente facilmente e immediatamente sostituibile, i brigatisti non hanno mai attaccato seriamente strutture e infrastrutture mettendo in ginocchio seriemente la tenuta istituzionale e democratica .

che so? una centrale elettrica, un viadotto sull'autosole, una raffineria, un porto...

pensate al casino che verrebbe fuori con due cariche di tritolo sull'autosole e sull'adriatica: italia ferma per mesi.

invece nulla, pedinavano il giornalsita per farlo fuori sparando alle spalle .

Bel punto da sviluppare.

Scusa Cat, spiegati meglio, secondo te, oggi, un terrorista, per combattere il sistema, dovrebbe preferire qualche viadotto dell'autostrada ad un giornalista (si fa per dire) di rete 4 ??
Strano modo di vedere la rivoluzione.

Le Bribate Rosse colpivano bersagli altamente simbolici, se avessero voluto semplicemente il caos, avrebbero potuto fare come i neri con le bombe nelle banche.

P.S.
A scanso di equivoci onde evitare che come accaduto in passato il significato delle sue parole sia, in malafede, completamente travisato, si ribadisce che l'utente Peppedrago aborra qualsiasi forma di terrorismo, azioni criminali, teppismi e furti di elemosine dalla cassette delle chiese.

F

se ti dico che la loro ossessione per l'assassinio come forma di lotta mi fa dubitare della loro intelligenza ti offendi??

anche perchè se non fosse errore strategico sarebbe di peggio....

adesso lo dico : le B.R. sono state utilissime nel bloccare tentazioni di allontaneamento dal blocco occidentale che negli anni ' 70 non erano proprio inesistenti....

se non fossero esistite sarebbero state inventate.....
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da gbg il Mer Ago 27 2008, 02:26

E che ne dite della legge sui pentiti?
E' servita, ma a che prezzo per il carattere nazionale?
avatar
gbg
Admin

Messaggi : 911
Data d'iscrizione : 29.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://giordanobrunoguerri.tribunalibera.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da catilina il Mer Ago 27 2008, 11:57

è un'iniziativa grave adottata per gravi motivi, mafia o terrorismo.

ha risolto problemi giganti con costi accettabili; io sono favorevole.

ma gli ex ce l'hanno su con questa legge??
pensano che sia stata la causa dei loro fallimenti??
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da peppedrago il Mer Ago 27 2008, 13:51

catilina ha scritto:non lo metto in dubbio ma se non distingue le b.r. da berlusconi come si fa a non farglielo presente????????????????

Tu, Cat, riesci a fare il distinguo tra Mangano, per molti un'eroe, e Margherita Cagol ???

Fermo restando che entrambi condanniamo ogni forma di violenza e aborriamo il terrorismo in ogni sua forma, possiamo dire che la compagna Mara era una idealista e Mangano un semplice e vile criminale ???

Possiamo porre su un gradino più alto la Mara (e molti suoi amici), rispetto a Mangano e i suoi epigoni, amici e supporters ???


Io non lo so se le brigate siano state usate o no da qualcuno, se son state manovrate e da chi, posso solo, nel mio piccolo, leggere la storia, e cercare di valutare gli uomini.

Ebbene, questa valutazione, a volte, e per alcuni, porta a delle conclusioni disarmanti ed inattese. Ci accorgiamo che molti di quei giovani erano, prima di iniziare l'attività sovversiva, la parte migliore della società, uomine e donne impegnati nel civile, gente con brillanti risultati universitari, persone oneste e di buona cultura.........

Poi parli di loro ossessione per l'assassinio....

Non ti capisco, che fai, fai finta di scandalizzarti ?????

A questo punto mi chedo se tu usi lo stesso metro per tutti !!!

Non sai forse che tutti, ma proprio tutti, da sempre fanno ricorso alla soppressione fisica dell'avversario politico ????

Tutte le amministrazioni USA hanno sempre usato l'omicidio dell'avversario , come uno dei tanti strumenti politici, ci sono le carte e i documenti che lo dimostrano, Allende fu ucciso dalla CIA, con Castro ci hanno tentato più volte senza riuscirci, e non parliamo delle guerre (e relative centinaia di migliaia di morti ammazzati)dell'attuale presidente americano. E Putin ??? Bhe, con Putin è come sparare sulla croce rossa, era uno dei capi dei più spietati e temibili servizi segreti del pianeta e nel suo caso io credo si possa ritenere che si sia speso personalmente, con le proprie mani, in qualche cella, a convincere qualche malcapitato, con la corrente elettrica sulle palle e tanti altri simpatici sistemi.

Cerchiamo di guardare al quadro generale, non facciamo finta di scandalizzarci.

Fatemi la cortesia, Catilina o magari GBG, spiegatemi, perchè io non l'ho capito, le differenze strategiche, politiche e morali tra le Brigate, e i due leaders mondiali, Putin e Bush.
Grazie.

F
avatar
peppedrago

Messaggi : 664
Data d'iscrizione : 01.05.08
Località : Manicomio criminale di Montelupo

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da reny54 il Mer Ago 27 2008, 14:57

peppedrago ha scritto:Tu, Cat, riesci a fare il distinguo tra Mangano, per molti un' eroe, e Margherita Cagol ??? - Poi parli di loro ossessione per l' assassinio ....



Stamattina sentivo le solite idiozie italiane sul fatto che, per non arrivare al Far West, chi usa la forza contro un eventuale aggressore deve misurare l’ entità della risposta con l’ entità dell’ offesa in quanto il principio regolatore è che in nessun caso debba essere violato il principio dell’ inviolabilità della persona, che nessuno deve infrangere, neanche l’ aggredito nei confronti dell’ aggressore.

( Pensa te se davanti ad un ladro - che trovo dentro a casa mia, a mani nude, che parla albanese, alto due metri, che avanza verso di me - aspetto che mi molli ‘na pappina o un mi infili un tubo lungo un metro su per il culo per saper come devo comportarmi o non gli scarico invece subito addosso un intero caricatore ).

Bhè allora anche gli aggressori assassini brigatisti per favore, marciscano in galera.

O se collaborano, e da questa collaborazione nasce qualcosa di positivo per la società e ne traggono un vantaggio personale, vengano utilizzati psicologi che riescano nel contempo a costruire dentro di loro meccanismi idonei a farli torturare psicologicamente per tutta la vita, che servano ad espiare la colpa d’ aver troncato premeditatamente e a freddo delle potenziali felicità di esistere.

Capisco che per il nichilista peppedrago la vita è una merda e quindi non ha la sensibilità sufficiente per capire oltre …..




reny54

Messaggi : 210
Data d'iscrizione : 10.05.08
Età : 63
Località : VI-PD

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da Fast il Mer Ago 27 2008, 15:02

Basta l'onestà personale e la carica di idealismo a rendere giusta una battaglia?
Bastano a giustificare l'uccisione degli avversari?
Tutti i militanti rivoluzionari agiscono per quelli che loro ritengono nobili scopo. fanno le peggiori cose in nome del benessere altrui.
Anche i fondamentalisti si fanno saltare assieme a donne e bambini per una idea di grande nobiltà: la salvezza del mondo in nome di Dio.
Al di la di voler credere nella grande nobiltà d'animo di brigatisti resta che il loro scopo ultimo era la creazione di un sistema politico che ritengo tra i peggiori in assoluto.
In quanto a spiegare le differenze strategiche mi pare evidente;il successo e la vittoria giustificano le azioni, il fallimento le condannano.
I brigatisti hanno iniziato il primo passo di un percorso rivoluzionario , e li sono stati bloccati: non aver completato il percorso rende vana ogni loro azione e omicidi senza scopo i loro gesti.
Come ho detto in altra occasione, avessero vinto studieremmo l'omicidio Moro come un punto di alta storia rivoluzionaria.
Avendo perso, per incapacità e per non avre capito che la rivoluzione era assolutamente inattuale, sono e restano delinquenti.
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da catilina il Mer Ago 27 2008, 15:17

peppedrago ha scritto:
catilina ha scritto:non lo metto in dubbio ma se non distingue le b.r. da berlusconi come si fa a non farglielo presente????????????????

Tu, Cat, riesci a fare il distinguo tra Mangano, per molti un'eroe, e Margherita Cagol ???


si può distinguere ma sempre più difficilmente: non farne un caso personale, così va il mondo.


Ebbene, questa valutazione, a volte, e per alcuni, porta a delle conclusioni disarmanti ed inattese. Ci accorgiamo che molti di quei giovani erano, prima di iniziare l'attività sovversiva, la parte migliore della società, uomine e donne impegnati nel civile, gente con brillanti risultati universitari, persone oneste e di buona cultura.........

si, "erano" la parte migliore ( forse) ma dopo un centinaio di attentati a persone , e solo a loro, un dubbio mi è venuto.



Poi parli di loro ossessione per l'assassinio....

Non ti capisco, che fai, fai finta di scandalizzarti ?????


non mi scandalizzo per l'uso della forza ma per gli errori circa l'uso di questa.




Tutte le amministrazioni USA hanno sempre usato l'omicidio dell'avversario , come uno dei tanti strumenti politici, ci sono le carte e i documenti che lo dimostrano, Allende fu ucciso dalla CIA, con Castro ci hanno tentato più volte senza riuscirci, e non parliamo delle guerre (e relative centinaia di migliaia di morti ammazzati)dell'attuale presidente americano. E Putin ??? Bhe, con Putin è come sparare sulla croce rossa, era uno dei capi dei più spietati e temibili servizi segreti del pianeta e nel suo caso io credo si possa ritenere che si sia speso personalmente, con le proprie mani, in qualche cella, a convincere qualche malcapitato, con la corrente elettrica sulle palle e tanti altri simpatici sistemi.


si, ma partendo da posizioni politiche di forza non per cercare consenso .





Fatemi la cortesia, Catilina o magari GBG, spiegatemi, perchè io non l'ho capito, le differenze strategiche, politiche e morali tra le Brigate, e i due leaders mondiali, Putin e Bush.
Grazie.


prego dottore, inizi pure lei.


F
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Le br, 25 anni dopo

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 5 Precedente  1, 2, 3, 4, 5

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum