Guardandovi attorno

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Guardandovi attorno

Messaggio Da gbg il Sab Lug 19 2008, 01:49

avete l'impressione di una crisi economica?
avatar
gbg
Admin

Messaggi : 911
Data d'iscrizione : 29.04.08

Vedi il profilo dell'utente http://giordanobrunoguerri.tribunalibera.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da LACOSA il Sab Lug 19 2008, 01:52

gbg ha scritto:avete l'impressione di una crisi economica?

No, di un disastro economico.
La gente fa puffi anche per fare le ferie. Follia pura.
avatar
LACOSA

Messaggi : 2478
Data d'iscrizione : 02.05.08
Età : 47
Località : FANTASILANDIA

Vedi il profilo dell'utente http://www.pabloneruda.it/index.html

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Ospite il Sab Lug 19 2008, 01:53

Solo una ?

"governerà Prodi,RiGovernerà Berlusconi,dopodichè il buio totale ".
Funari.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Fast il Sab Lug 19 2008, 08:47

Se mi limito a guardare no, se valuto in base a quanto si legge mi sembra come sul Titanic. balliamo affondando.
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da fabio il Sab Lug 19 2008, 09:49

stiamo facendo la mappa di chi coltiva l'orto , degli orti comunali
di chi ha le galline...

....va avanti te che mi scappa da ridere......

i piu' preoccupati sono i pensionati con sola pensione che con questa situazione hanno tutte le paure
(cioe' puo succedere di tutto)
che salti Inps
che salti un mese la pensione
che salti l'Italia
le banche
gli aumenti di gas e energia elettrica

basta che uno cominci a gridare al fuoco....

un funzionario di banka qualche hanno fa mi diceva "con le
crisi che verranno non mi meraviglierei di una guerra civile.."
per adesso facciamo gli inventari dei pollai..
avatar
fabio

Messaggi : 401
Data d'iscrizione : 16.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Paolo il Sab Lug 19 2008, 09:54

non so che dire
cmq dopo dieci anni di attività ,è la prima volta che sento un pò di molla.
avatar
Paolo

Messaggi : 511
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Farfalla il Sab Lug 19 2008, 12:20

io sento di non poter più fare nessun "programma a lungo termine". Si vive per forza solo di giornata.
Non mi piace, ma pazienza.

Farfalla

Messaggi : 396
Data d'iscrizione : 10.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Ospite il Sab Lug 19 2008, 17:05

Per quanto mi riguarda posso solo dire (intanto stavo per bestemmiare di brutto.....) che questo paese di merda sta levando a me e a tanti altri giovani (per bene) quella spensieratezza e leggerezza,che noi,più che ventenni dovremmo avere come diritto(quasi nella carta costituzionale).
L'Italia affonda ? bene,un motivo in più per prendere l'aereo e dirigermi A Bucarest,Mosca, Praga..etc (vedrò).

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Cagliostro49 il Sab Lug 19 2008, 19:30

gbg ha scritto:avete l'impressione di una crisi economica?

Vate,
è una crisi particolare,nel senso che colpisce solo le fasce di rèddito già debilitate e dissanguate dall'erosione del valore di acquisto dell'euro cui bisogna aggiùngere il tasso di inflazione REALE e PERCEPITO,non certo quello dell'Istat.

In parole pòvere : chi stava bene sta meglio o giù di lì,chi stava sull'orlo del cornicione,è precipitato nell'indigenza,nella miseria. Ovvio che se ci ostiniamo a guardare col binòcoclo dell'Ipod,dei telefonini,del traffico e dei ristoraniti & alberghi,è una visione parziale e distorta.

La mia teorìa è ben nota e non vorei ripetermi,per non suscitare reazioni " sgradèvoli " di qualcuno.
avatar
Cagliostro49

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 07.05.08
Località : CAMPI FLEGREI INGRESSO DELL'ADE

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Gonzales il Sab Lug 19 2008, 23:28

Quoto Cagliostro.
Siamo proprio in un periodo di vera recessione. La guerra civile non ci sarà MAI in ITALIA ma soltanto perchè siamo un popolo di finti furbi e coglioni veri.
Non mi preoccupo, vivo alla giornata chissenefrega...dico soltanto che oggi accendere un mutuo mi spaventa troppo e per questo non lo faccio.
Il mio pensiero è rivolto alla prossima generazione che sarà costretta a subire tutte le minchiate fatte sino a oggi.


Ultima modifica di Gonzales il Gio Lug 31 2008, 23:12, modificato 1 volta
avatar
Gonzales

Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 03.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Gonzales il Sab Lug 19 2008, 23:29

VATE, posso? Davvero?

Che voci di corridoi romani arrivano?
Loro sanno di più e ci ingannano con finti dati.
Mah...
avatar
Gonzales

Messaggi : 129
Data d'iscrizione : 03.06.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da catilina il Lun Lug 21 2008, 11:45

gbg ha scritto:avete l'impressione di una crisi economica?

la crisi c'è, è importante ed è in parte mascherata ancora dall'uso scriteriato dell'indebitamento.

ci sono nonni che impegnano la casa, nullatenenti che fanno leasing per il cayenne con l'impianto a gas ( Very Happy ..lo giuro è vero! ), famiglie che pagano le vacanze con le rate , tutto ciò permette ancora una tenuta dell'economia ma siamo ai limiti.

non è vero che l'italiano medio non ha cambiato abitudini: le code sulle autostrade si formano ancora ma nulla a che vedere con quelle di 10 anni fa, le spiagge sono mezze vuote, la spesa si fa al supermarket, si ordina il secondo e il dolce, si usa di più la bicicletta, gli immobili che vanno all'asta si moltiplicano ....

da grattare è rimasto poco e le famiglie "medie" tirano letteralmente la cinghia.

non farti ingannare da ciò che sembra da qualche telegiornale , la crisi c'è ed è secca.

è un emergenza.
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Tolly il Lun Lug 21 2008, 13:59

Luglio produzione - 32 % per la prima volta un calo dopo 4 anni.

Basta ?
avatar
Tolly

Messaggi : 1119
Data d'iscrizione : 06.05.08
Località : Italia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Ospite il Lun Lug 21 2008, 15:47

catilina ha scritto:
gbg ha scritto:avete l'impressione di una crisi economica?

la crisi c'è, è importante ed è in parte mascherata ancora dall'uso scriteriato dell'indebitamento.

ci sono nonni che impegnano la casa, nullatenenti che fanno leasing per il cayenne con l'impianto a gas ( Very Happy ..lo giuro è vero! ), famiglie che pagano le vacanze con le rate , tutto ciò permette ancora una tenuta dell'economia ma siamo ai limiti.

non è vero che l'italiano medio non ha cambiato abitudini: le code sulle autostrade si formano ancora ma nulla a che vedere con quelle di 10 anni fa, le spiagge sono mezze vuote, la spesa si fa al supermarket, si ordina il secondo e il dolce, si usa di più la bicicletta, gli immobili che vanno all'asta si moltiplicano ....

da grattare è rimasto poco e le famiglie "medie" tirano letteralmente la cinghia.

non farti ingannare da ciò che sembra da qualche telegiornale , la crisi c'è ed è secca.

è un emergenza.


Come può,Giordano Bruno Guerri,percepire la crisi economica ?
Come dire che Ferrando percepisce i malumori (per altro inesitenti)degli imprenditori.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Ospite il Lun Lug 21 2008, 15:52

Quindi...la crisi economica viene percepita da chi sta in basso (operai,dipendenti statali,etc....) mica da chi sta sopra ad un "albero" (ceto medio alto)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Cagliostro49 il Lun Lug 21 2008, 21:36

chris1985 ha scritto:Quindi...la crisi economica viene percepita da chi sta in basso (operai,dipendenti statali,etc....) mica da chi sta sopra ad un "albero" (ceto medio alto)

Catecùmeno sabaudo,
segui il labiale se non afferri i concetti : se rileggi con un minimo di attenzione il mio post soprastante,c'è scritto proprio quello.
avatar
Cagliostro49

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 07.05.08
Località : CAMPI FLEGREI INGRESSO DELL'ADE

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Cagliostro49 il Lun Lug 21 2008, 21:48

catilina ha scritto:
gbg ha scritto:avete l'impressione di una crisi economica?

la crisi c'è, è importante ed è in parte mascherata ancora dall'uso scriteriato dell'indebitamento. ci sono nonni che impegnano la casa, nullatenenti che fanno leasing per il cayenne con l'impianto a gas ( Very Happy ..lo giuro è vero! ), famiglie che pagano le vacanze con le rate , tutto ciò permette ancora una tenuta dell'economia ma siamo ai limiti.

Catlina : Nullatenenti che finànziano i Cayenne e nonni che ipotècano le case,sono le leggende metropolitane di chi ragiona facendo rutti perchè ha la pancia piena.

non è vero che l'italiano medio non ha cambiato abitudini: le code sulle autostrade si formano ancora ma nulla a che vedere con quelle di 10 anni fa, le spiagge sono mezze vuote, la spesa si fa al supermarket, si ordina il secondo e il dolce, si usa di più la bicicletta, gli immobili che vanno all'asta si moltiplicano ....

da grattare è rimasto poco e le famiglie "medie" tirano letteralmente la cinghia.

Le famiglie "medie" sono ancora fortunate se riescono a tirare la cinghia ! Quelle dei "losers" ( Von Skorrett docet ) non hanno più niente da tirare,perchè sono letteralmnente in miseria. Perciò non pàgano nè i mutui nè le rate del Porsche. Cool

non farti ingannare da ciò che sembra da qualche telegiornale , la crisi c'è ed è secca. è un emergenza.

Alleluja !
avatar
Cagliostro49

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 07.05.08
Località : CAMPI FLEGREI INGRESSO DELL'ADE

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da catilina il Mar Lug 22 2008, 10:29

assicurarsi contro il rischio crack dell'italia costa sempre di più, siamo i più cari ( cioè presentiamo i rischi maggiori ) dopo la grecia.

di male in peggio.
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da catilina il Mar Lug 22 2008, 10:39

Scende fortemente a luglio, secondo l'Isae, la fiducia dei consumatori con l'indice attestato a 95,8 da 99,9 di maggio, sui minimi da novembre 1993. Si deteriorano le previsioni sulla situazione economica del Paese e sul mercato del lavoro, in calo la fiducia sulla situazione personale.
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da skorrett il Mar Lug 22 2008, 11:07

L'Italia è sempre più povera ma, soprattutto, è priva o sfiduciata riguardo le prospettive future di ripresa. Questa percezione di mancanza di prospettive genera sfiducia, riduce i consumi, crea disagio. Questo è un quadro sociologico più che macroeconomico, perchè poi a guardare dentro le cifre si rileva che:
- l'italiano non è più indebitato di prima (l'incremento è in linea con il diffondersi di meccanismi di credito e debito più capillari ma non incide sul tenore di vita)
- il tenore di vita delle famiglie italiane continua a crescere, seppure in misura minore che in passato
- sono cresciuti quelli considerati consumi primari
- le vacanze diversificate (genitori in Italia, figli all'estero per campus, corsi, viaggi) sono entrate stabilmente nelle necessità delle famiglie medie

Il problema non è tanto la crisi attuale (che tutti i paesi stanno attraversando - il problema del calo delle vendite immobiliari riguarda l'Italia come la Spagna, l'Inghilterra ed arriverà anche in Francia e Germania), quanto le prospettive e quello che l'italia deve ancora fare per rientrare nei parametri europei.

In questo l'italiano vede giusto: siamo i più svantaggiati,quelli che dovranno soffrire di piu' nei prossimi cinque-otto anni
avatar
skorrett

Messaggi : 193
Data d'iscrizione : 23.06.08
Località : Algida

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Cagliostro49 il Mar Lug 22 2008, 13:53

"".... l'italiano non è più indebitato di prima (l'incremento è in linea con il diffondersi di meccanismi di credito e debito più capillari ma non incide sul tenore di vita)....""

Von Skorrett
con tutto il rispetto,ma la tua teorìa non è in linea con quanto pubblicato dall'Eurispes,dall'Istat,e dal Censis. Secondo costoro, la contrazione del potere d'acquisto (le retribuzioni dipendenti sono ai livelli di 15 anni fa),l'inflazione in ripresa e i tassi al rialzo mandano alle corde molte famiglie sovraindebitate. Cresce così di pari passo anche il mercato dei prodotti finanziari studiati per consentire la ristrutturazione ( si fa per dire )dell'indebitamento.


Sono l'11,4% le famiglie indebitate per il credito al consumo per un terzo dello stipendio mensile. Di queste, 293mila nuclei hanno rate che superano la metà delle entrate mensili. Vi sono poi 800.000 famiglie in difficoltà per le rate dei mutui a tasso variabile, delle quali 300mila a rischio di insolvenza.


Le cifre della Caritas,te le risparmio,anche perchè quelle percentuali drammàtiche raggrùppano anche emarginati stranieri ed extracomunitari. Tuttavia,anche tu che aei assiso sull'Olimpo,dovresti ben sapere che chi guadagna 1200 euro al mese (salariato o pensionato ) è diventato un miserabile. E non è una gran consolazione liquidarlo come " loser "......

avatar
Cagliostro49

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 07.05.08
Località : CAMPI FLEGREI INGRESSO DELL'ADE

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da catilina il Mar Lug 22 2008, 14:46

l'approccio psico/sociologico, manca la fiducia nel futuro e riduco gli acquisti, è corretto ma la soluzione non è sociologica ma economica.

bisogna concretamente aumentare il reddito spendibile o aumentando la produttività o tramite la leva fiscale.
avatar
catilina

Messaggi : 566
Data d'iscrizione : 05.05.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Nazarine il Mar Lug 22 2008, 14:47

Se resto due giorni senza ascoltare nè leggere di disastri in borsa caro petrolio e inflazione in giro mi pare tutto sempre uguale.

esempio: vado al supermercato e i prodotti biologici che costano di più sono regolarmente esauriti. I ristoranti e soprattutto le pizzerie la sera fanno il pieno o quasi. Forse la gente sta più attenta. Compra meno vestiti e auto nuove ma mangia bene, fa meno vacanze lunghe prediligendo i weekend o stando a casa ma non rinuncia a sky.

Forse stiamo solo dando una regolata alle spese, facendo più le formichine anche perchè il futuro sembra sempre più un'incognita.

Certo è che il mercato immobiliare e il turismo anche quello straniero, settori in cui lavoro, segnano il passo dopo anni di vacche grasse.

C'è, per esempio, sempre richiesta per ciò che riguarda la compravendita di immobili e i prezzi non hanno subito ancora flessioni ma le banche non concedono praticamente più mutui.

Forse più che una vera e propria recessione si sta assistendo a un drastico taglio al superfluo che l'ha fatta da padrone in questo ultimo mezzo secolo, a pensarci bene l'80% delle mercato è fatto di cose fondamentalmente inutili. Forse è un bene.

Sopravviverà più facilmente chi si adatterà alla metamorfosi in corso andando a colmare nuovi spazi e esigenze che fatalmente nasceranno.
avatar
Nazarine

Messaggi : 3148
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da skorrett il Mar Lug 22 2008, 15:00

Cagliostro49 ha scritto:"".... l'italiano non è più indebitato di prima (l'incremento è in linea con il diffondersi di meccanismi di credito e debito più capillari ma non incide sul tenore di vita)....""

Von Skorrett
con tutto il rispetto,ma la tua teorìa non è in linea con quanto pubblicato dall'Eurispes,dall'Istat,e dal Censis. Secondo costoro, la contrazione del potere d'acquisto (le retribuzioni dipendenti sono ai livelli di 15 anni fa),l'inflazione in ripresa e i tassi al rialzo mandano alle corde molte famiglie sovraindebitate. Cresce così di pari passo anche il mercato dei prodotti finanziari studiati per consentire la ristrutturazione ( si fa per dire )dell'indebitamento.


Sono l'11,4% le famiglie indebitate per il credito al consumo per un terzo dello stipendio mensile. Di queste, 293mila nuclei hanno rate che superano la metà delle entrate mensili. Vi sono poi 800.000 famiglie in difficoltà per le rate dei mutui a tasso variabile, delle quali 300mila a rischio di insolvenza.


Le cifre della Caritas,te le risparmio,anche perchè quelle percentuali drammàtiche raggrùppano anche emarginati stranieri ed extracomunitari. Tuttavia,anche tu che aei assiso sull'Olimpo,dovresti ben sapere che chi guadagna 1200 euro al mese (salariato o pensionato ) è diventato un miserabile. E non è una gran consolazione liquidarlo come " loser "......


don Cagliostro,
non sono un consumatore di statistiche italiane: vado un po' a fiuto, ho qualche parametro di riferimento diretto, cerco di rapportare la situazione italiana (dove pure vivo, seppure parzialmente) a quella di altri paesi che conosco (escludendo la Svizzera, che fa caso a parte)

La prima indicazione è che l'italiano è possessore di una propria abitazione, più che la media europea. Rispetto alle medie europee, l'italiano detiene anche il primato di seconde case. In ricorso al muto immobiliare è decisamente meno presente in Italia (è un fenomeno piu' recente): questo spiega anche perchè il mercato immobilare è cosi alto, la crisi immobiliare è meno evidente e la pertentuale delle potenziali insolvenze immobiliari (legati all'incremento dei tassi) è minore rispetto agli altri paesi

l'indebitamento italiano da carte di credito è insignificante rispetto agli States ed è decisamente minore rispetto a paesi di maggior consumo europeo.

infine in italia non ci sono significativi sturmenti finanziari per ristrutturare il debito se non i vari CCT o come si chiamano della banca d'Italia
avatar
skorrett

Messaggi : 193
Data d'iscrizione : 23.06.08
Località : Algida

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Fast il Mar Lug 22 2008, 15:05

penso che qualcuno sarà in veri guai, molti dovranno ridurre le spese superflue, pochi continueranno come prima.
Un relativo ritorno ad un consumo consapevole.
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guardandovi attorno

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 3 1, 2, 3  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum