E noi paghiamo!

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

E noi paghiamo!

Messaggio Da Fast il Gio Lug 17 2008, 12:13

IN SEI ANNI UN BUCO DI 30 MILIARDI DI EURO…LAZIO, CAMPANIA E SICILIA HANNO PRODOTTO IN TRE LA META’ DEL DISAVANZO TOTALE… I CONTROLLI DOVE SONO?
A fronte di risorse ingenti di cui beneficia, la Sanità italiana è una delle principale cause dei pesanti deficit delle pubbliche Amministrazioni. I dati parlano chiaro, nel 2007 la spesa sanitaria nazionale è ammontata a 102.519 miliardi di euro, superando “quota cento”. L’anno precedente si era assestata sul valore di 99.648 miliardi. Solo le spese per il personale hanno inciso per il 33% del totale: quasi 34 miliardi sono stati spesi per manager, medici ed infermieri. Altri 30 miliardi sono stati destinati all’acquisto di beni e servizi, con un aumento del 10% rispetto al 2006, determinato anche dall’acquisto diretto dei farmaci da parte delle Asl. Le varie tasse ( Irap, addizionale Irpef, Iva, accise) nel 2007 non sono state sufficienti a coprire tutte le spese, cosicchè Stato e Regioni ci hanno rimesso 3,169 miliardi di euro, pari allo 0,2% del Pil . Dal 2001 ad oggi la Sanità italiana ha un conto in rosso pari a circa 30 miliardi di euro.
L’anno scorso solo 8 Regioni sono riuscite a chiudere in attivo questo capitolo: tra le virtuose Lombardia, Veneto, Emilia e Toscana, segno che porre rimedio ai passivi è possibile. Le Regioni, invece, in vera e propria emergenza sono principalmente 3: Lazio, Campania e Sicilia. Il Lazio, nel periodo 2004/2007, ha perso 7,5 miliardi, la Campania 4,5 miliardi, la Sicilia 3 miliardi. Preoccupanti anche le situazioni in Abruzzo, Molise, Calabria e Liguria.
Il Lazio ha devoluto a strutture convenzionate 4,7 miliardi su un budget di 10,8 miliardi, in Campania 3,8 miliardi, in Sicilia 3,3 miliardi di euro i soldi destinati all’esterno del sistema pubblico inefficiente. Strana coincidenza, tra le Regioni meno virtuose e quelle con più posti letto privati. Il Lazio ne conta 15,89 per 10mila abitanti, la Calabria 14,15, la Campania 10,49 a fronte di una media nazionale di 8,7. Le degenze riabilitative ogni mille abitanti durano nel Lazio 247 giorni, contro i 124 della media italiana.
Ricordiamo che una legge costituzionale del 2001 proibisce alle Regioni di accendere mutui per ripianare il disavanzo, ma consente loro di aumentare le imposte. In ogni caso, con la Finanziaria 2008 sono stati accesi finanziamenti da 9,1 miliardi per Lazio, Campania, Molise e Sicilia, al fine di favorire il rientro del debito entro il 2010, ma ci crede qualcuno che ciò avverrà? Alcune Regioni hanno cercato senza successo di ricorrere alle cartolarizzazioni, come l’Abruzzo: oggi si legge che 15 milioni di euro sarebbero finiti ai politici regionali per tangenti….
Il nuovo Governo assicura che inizierà a vagliare l’anagrafe tributaria per verificare le autocertificazioni sui cittadini esenti da ticket, onde stabilire se il reddito familiare lo giustifica. Inoltre promette una autorizzazione preventiva per prestazioni che riguardano le cliniche convenzionate. Altra proposta, per finanziare l’abolizione del ticket da 10 euro sulla diagnostica, il taglio del 20% dello stipendio dei manager della Sanità, ma tale emendamento ha già trovata contraria la Conferenza delle Regioni… La strada per una Sanità in pareggio pare ancora lunga per troppe Regioni…chissà perchè in 8 è stata invece possibile raggiungerla
(da Destradipopolo)
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: E noi paghiamo!

Messaggio Da Cagliostro49 il Gio Lug 17 2008, 19:33

Quando i bracconieri si accòrdano con i guardiacaccia,è sempre più difficile pescare qualcuno con le mani nel sacco ! Il caso abruzzese è atìpico............
avatar
Cagliostro49

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 07.05.08
Località : CAMPI FLEGREI INGRESSO DELL'ADE

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: E noi paghiamo!

Messaggio Da Ospite il Ven Lug 18 2008, 00:23

Fast ha scritto:IN SEI ANNI UN BUCO DI 30 MILIARDI DI EURO…LAZIO, CAMPANIA E SICILIA HANNO PRODOTTO IN TRE LA META’ DEL DISAVANZO TOTALE… I CONTROLLI DOVE SONO?
A fronte di risorse ingenti di cui beneficia, la Sanità italiana è una delle principale cause dei pesanti deficit delle pubbliche Amministrazioni. I dati parlano chiaro, nel 2007 la spesa sanitaria nazionale è ammontata a 102.519 miliardi di euro, superando “quota cento”. L’anno precedente si era assestata sul valore di 99.648 miliardi. Solo le spese per il personale hanno inciso per il 33% del totale: quasi 34 miliardi sono stati spesi per manager, medici ed infermieri. Altri 30 miliardi sono stati destinati all’acquisto di beni e servizi, con un aumento del 10% rispetto al 2006, determinato anche dall’acquisto diretto dei farmaci da parte delle Asl. Le varie tasse ( Irap, addizionale Irpef, Iva, accise) nel 2007 non sono state sufficienti a coprire tutte le spese, cosicchè Stato e Regioni ci hanno rimesso 3,169 miliardi di euro, pari allo 0,2% del Pil . Dal 2001 ad oggi la Sanità italiana ha un conto in rosso pari a circa 30 miliardi di euro.
L’anno scorso solo 8 Regioni sono riuscite a chiudere in attivo questo capitolo: tra le virtuose Lombardia, Veneto, Emilia e Toscana, segno che porre rimedio ai passivi è possibile. Le Regioni, invece, in vera e propria emergenza sono principalmente 3: Lazio, Campania e Sicilia. Il Lazio, nel periodo 2004/2007, ha perso 7,5 miliardi, la Campania 4,5 miliardi, la Sicilia 3 miliardi. Preoccupanti anche le situazioni in Abruzzo, Molise, Calabria e Liguria.
Il Lazio ha devoluto a strutture convenzionate 4,7 miliardi su un budget di 10,8 miliardi, in Campania 3,8 miliardi, in Sicilia 3,3 miliardi di euro i soldi destinati all’esterno del sistema pubblico inefficiente. Strana coincidenza, tra le Regioni meno virtuose e quelle con più posti letto privati. Il Lazio ne conta 15,89 per 10mila abitanti, la Calabria 14,15, la Campania 10,49 a fronte di una media nazionale di 8,7. Le degenze riabilitative ogni mille abitanti durano nel Lazio 247 giorni, contro i 124 della media italiana.
Ricordiamo che una legge costituzionale del 2001 proibisce alle Regioni di accendere mutui per ripianare il disavanzo, ma consente loro di aumentare le imposte. In ogni caso, con la Finanziaria 2008 sono stati accesi finanziamenti da 9,1 miliardi per Lazio, Campania, Molise e Sicilia, al fine di favorire il rientro del debito entro il 2010, ma ci crede qualcuno che ciò avverrà? Alcune Regioni hanno cercato senza successo di ricorrere alle cartolarizzazioni, come l’Abruzzo: oggi si legge che 15 milioni di euro sarebbero finiti ai politici regionali per tangenti….
Il nuovo Governo assicura che inizierà a vagliare l’anagrafe tributaria per verificare le autocertificazioni sui cittadini esenti da ticket, onde stabilire se il reddito familiare lo giustifica. Inoltre promette una autorizzazione preventiva per prestazioni che riguardano le cliniche convenzionate. Altra proposta, per finanziare l’abolizione del ticket da 10 euro sulla diagnostica, il taglio del 20% dello stipendio dei manager della Sanità, ma tale emendamento ha già trovata contraria la Conferenza delle Regioni… La strada per una Sanità in pareggio pare ancora lunga per troppe Regioni…chissà perchè in 8 è stata invece possibile raggiungerla
(da Destradipopolo)


Tu Fast paghi le tasse ?
Sicuro di aver votato centrodestra ?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E noi paghiamo!

Messaggio Da Fast il Ven Lug 18 2008, 07:37

Io pago le tasse, dopo aver cercato tutte le strade legali per pagarne il meno possibile.
Ho votato centrodestra,e mi pare che il recente scandalo sanitario sia di matrice centrosinistra.
Ad ogni modo la spinta maggiore a non scegliere il centrosinistra è data dalla compagnia con la quale mi troverei: gente come te.
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: E noi paghiamo!

Messaggio Da Ospite il Ven Lug 18 2008, 17:49

Fast ha scritto:Io pago le tasse, dopo aver cercato tutte le strade legali per pagarne il meno possibile.
Ho votato centrodestra,e mi pare che il recente scandalo sanitario sia di matrice centrosinistra.
Ad ogni modo la spinta maggiore a non scegliere il centrosinistra è data dalla compagnia con la quale mi troverei: gente come te.


Pur di non stare con gente come te preferirei,addirittura, camminare mano a mano con Vladimir Luxuria e Grillini.
Comunque chi vota centrodestra è tendente a l'evasione fiscale (non tutti ma molti).

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E noi paghiamo!

Messaggio Da Fast il Ven Lug 18 2008, 18:00

Sai che sforzo: per te quelli come luxuria sono le abituali compagnie.
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: E noi paghiamo!

Messaggio Da Ospite il Ven Lug 18 2008, 18:06

Fast ha scritto:Sai che sforzo: per te quelli come luxuria sono le abituali compagnie.


Pur non essendo gay non avrei alcun timore a camminare con dei noti omosex .Il problema è che io sono con la coscenza a posto e non ho nulla da nascondere.
Mica come tanti fascisti,anche di centrodestra, che fuori fanno i macho man e poi in casa si vestono da Platinette.
Caro Fast,Pur di non averti nella mia compagnia preferirei di gran lunga fare in fintofinocchio con George Michael (aggiungi anche lui nella lista)

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E noi paghiamo!

Messaggio Da Fast il Ven Lug 18 2008, 18:14

ma io nella tua compagnia di biascicatori di giaculatorie e di bigotti pervertiti non potrei mai entrarci.
Siete troppo benpensanti e ipocriti.
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: E noi paghiamo!

Messaggio Da Ospite il Ven Lug 18 2008, 18:20

Fast ha scritto:ma io nella tua compagnia di biascicatori di giaculatorie e di bigotti pervertiti non potrei mai entrarci.
Siete troppo benpensanti e ipocriti.


Nella mia compagnia. Nessuna ipocrisia.
Siamo Persone serie e oneste che rincorrono,anche, la figa oltrechè la buona vita.
Dipende cosa intendi per benpensante ?
Da noi,la droga, non è ammessa. L'alcool sì.
Non sono ammessi nemmeno i rompicoglioni o fighettini benpensanti in quota CentroDestra.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E noi paghiamo!

Messaggio Da Fast il Ven Lug 18 2008, 18:41

Bravo rincorri la figa. prima o poi riesci a prenderla. Twisted Evil
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: E noi paghiamo!

Messaggio Da Ospite il Sab Lug 19 2008, 01:03

Fast ha scritto:Bravo rincorri la figa. prima o poi riesci a prenderla. Twisted Evil


Io butto l'amo.Chi lo vuole me lo succhia.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E noi paghiamo!

Messaggio Da Cagliostro49 il Sab Lug 19 2008, 01:40

Ti vedo arrapato anche stasera o catecùmeno sabaudo ! Non ti resta che la sòlita sega.............e buonanotte al secchio ! Va....
avatar
Cagliostro49

Messaggi : 3123
Data d'iscrizione : 07.05.08
Località : CAMPI FLEGREI INGRESSO DELL'ADE

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: E noi paghiamo!

Messaggio Da Ospite il Sab Lug 19 2008, 01:42

Cagliostro49 ha scritto:Ti vedo arrapato anche stasera o catecùmeno sabaudo ! Non ti resta che la sòlita sega.............e buonanotte al secchio ! Va....


Sono sempre arrapato.
Mi basta un soffio di vento.Quì da me piove e vento in quantità.
Non solo le foglie oscillano Very Happy

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: E noi paghiamo!

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum