Guerra civile nella sinistra italiana. Che sia preparazione di una guerra totale italiana ?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Guerra civile nella sinistra italiana. Che sia preparazione di una guerra totale italiana ?

Messaggio Da Tolly il Sab Lug 05 2008, 12:52

Ciò che qualche amico mi aveva sussurato qualche tempo addietro, e che io per mia cecità non ho tenuto di debito conto, si è avverato in maniera scientifica.
Mi riferisco alla guerra intestina che sta attraversando la sinistra in cerca di un suo leader, ma soprattutto di un nuovo reggente per l' impero economico che dovrà essere gestito: il girotondo tanto aspettato dai non addetti ai lavori filo pd si è dimostrato alla fine per ciò che è : una marcia verso il loft del PD.
Una marcia che vede camminare ben 17 eserciti ( tutte le correnti ) anche se alla fine le colonne portanti di questa avanzata saranno appena 5 ( Red, White, Di Pietristi, Formichine e Teo dem.).
Mentre tante persone saltellano attorno al fantoccino di berlusconi, forse spinti da ricordi ancestrali di danze attorno al fuoco per scongiurare il pericolo del buio, i generali preparano le grandi manovre. L' altro ieri Di Pietro, avrebbe servito ai suoi fedelissimi vassalli un anticipo delle sue mosse (vorrebbe utilizzare i numeri della piazza come strumento coercitivo).
Berlusconi si pone come vittima del sistema giudiziario e recupera un altro 2.3 % di elettorato dal centro / centro sinistra, e costruisce la strada per l' immunità dei suoi beni ( cosa accadrebbe se Veronica lo lasciasse e si prendesse una buona fetta del suo patrimonio ? ) e mentre tutto quanto corre a rotoli, l' indice dei consumi dei beni primari cali, e come se non bastasse ogni giorno sui giornali vengono riportate storie di corruzione e di mal funzionamento della cosa pubblica.


Dopo tutto questo, quanta forza rimane per credere ancora in un domani ?
avatar
Tolly

Messaggi : 1119
Data d'iscrizione : 06.05.08
Località : Italia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guerra civile nella sinistra italiana. Che sia preparazione di una guerra totale italiana ?

Messaggio Da Fast il Sab Lug 05 2008, 13:14

Forse poca, certo è un fatto: i problemi attuali sono dovuti in massima parte alla gestione consociativa della cosa pubblica.
Da un lato i "partiti di centro" che si sono spartiti le tangenti su appalti pubblici ed hanno lucrato su tutto quanto fosse possibile lucrare, dall'altro i "partiti di sinistra" che hanno avuto in appalto semiesclusivo la gestione dei sindacati e la gestione delle cooperative.
domandiamoci come mai un melone viene pagato al contadino 20 cent. ed arriva al negozio (compresa COOP e grossa distribuzione a 3€), perchè il gioco dei veti incrociati impedisce ogni opera pubblica necessaria o meno, perchè un malinteso garantismo tutela di fatto i malviventi ed impedisce alle persone normali una vita sicura.
Non è questione di credere o meno nel domani, è la certezza che il domani arriverà, e vi sarà chi deve gestirlo.In un modo o nell'altro.
E pensare che possa essere DiPietro, o Colombo, o Giulietto Chiesa, o Pancho Pardi a gestirlo mi fa pensare che sia preferibile qualsiasi altro.
avatar
Fast

Messaggi : 5147
Data d'iscrizione : 30.04.08

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guerra civile nella sinistra italiana. Che sia preparazione di una guerra totale italiana ?

Messaggio Da Ospite il Sab Lug 05 2008, 14:05

L'Italia è un paese in coma farmacologico, il presidente del Consiglio è una salma tenuta in vita dai pennivendoli di regime.
Nonostante la spinta servilistica volontaria che quasi tutto il giornalismo esercita verso il piccolo Duce, con l'eccezione di due-tre firme importanti, c'è una parte del paese determinata a resistere.

E' la parte più sana d'Italia, quella legata all'associazionismo di base e al volontariato laico, quella legata all'antimafia fatta sul territorio, quella ambientalista, quella anticlericale.
E' un' Italia stanca di tutta la politica politicienne, che ha voglia di individuare i responsabili di questo scempio.

E' un'Italia consapevole che siamo governati da una piramide di affaristi e corrotti, al cui vertice c'è l'attuale presidente del consiglio, una vecchia volpe spelacchiata che aspetta di essere abbattuta.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Guerra civile nella sinistra italiana. Che sia preparazione di una guerra totale italiana ?

Messaggio Da Tolly il Sab Lug 05 2008, 18:02

avatar
Tolly

Messaggi : 1119
Data d'iscrizione : 06.05.08
Località : Italia

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guerra civile nella sinistra italiana. Che sia preparazione di una guerra totale italiana ?

Messaggio Da Ospite il Sab Lug 05 2008, 19:07

Tolly ha scritto:
Dopo tutto questo, quanta forza rimane per credere ancora in un domani ?

i tempi fanno l'uomo.
vittoria.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Guerra civile nella sinistra italiana. Che sia preparazione di una guerra totale italiana ?

Messaggio Da reny54 il Sab Lug 05 2008, 23:11

Tolly ha scritto:" La guerra intestina ... a sinistra .. cerca .. un suo .. nuovo reggente per l' impero economico che dovrà essere gestito.
Berlusconi è posto come vittima del sistema giudiziario ...
Punto.
Con lui tutti gli italiani che cercano di essere tali.
Il sistema non ha bisogno di gente e di un suo delegato capaci di crescere, maturare e gestire il proprio Paese.
Il Paese è già, in parte nella realtà in parte nelle intenzioni, del sistema che gravita intorno alla sinistra. Di tutta la sinistra : da quelle sedicente più normale e progressista fino a quella che recita, o le è consentito di recitare, la parte dell' immatura, stupida, utopistica estrema sinistra.
Basta occupare tutti gli spazi. Quelli che loro non possono occupare vanno svuotati.
Quegli spazi si svuotano imponendo i Casini e i Follini che omogenei al sistema neutralizzano quell' elettorato o si tramano brogli elettorali o a quell' elettorato che alza la testa insieme al suo Berlusconi viene segato Berlusconi e si porta il Paese con la spalle al muro.
Che poi nel disegno non sia attore principale la sola ( e " sòla " ) sinistra italiana tutta, lo si vede dall' atteggiamento di quest' Europa sconfessata da tutti quei Paesi a sovranità meno limitata della nostra che su di essa hanno potuto esprimere il loro giudizio col voto.
In Italia naturalmente l' arma di riserva per incatenare il Paese nel caso la democrazia del voto avesse, come ora, portato la gente a sputare in bocca alla sinistra, era la virtuosa ( ma dove ? ) ed etica ( in Mercedes ? ) magistratura militante.
Si siamo abbastanza nella merda. Si tratta anche di capire se chi questo imperialismo mascherato dietro e dentro la sinistra lo aborre, cioè noi che gli abbiamo votato contro, si arrenderà al solito " con Franza o Spagna purchè se magna ".

reny54

Messaggi : 210
Data d'iscrizione : 10.05.08
Età : 63
Località : VI-PD

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Guerra civile nella sinistra italiana. Che sia preparazione di una guerra totale italiana ?

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum